Quantcast

E´ arrivata la leonessa degli scacchi a Positano, Judit Polgar

Più informazioni su

 E’ arrivata la leonessa degli scacchi a Positano, Judit Polgar. Ospite del circolo di scacchi all’hotel Pupetto a Positano Judit Polgar è la più grande giocatrice della storia, l’unica a mettere in ginocchio i campioni uomini. Judit Polgar, la più grande giocatrice di scacchi della storia, è venuta dunque  in Costiera Amalfitana, a Positano, in Provincia di Salerno, è la seconda volta in Italia, a Roma per un torneo, la prima volta che viene nel Sud Italia e per una lunga permanenza. La Polgar, che raramente si concede per i tanti impegni scacchistici, ha accettato l’invito del Circolo Scacchistico di Positano e trascorrerà una settimana di vacanza, con i due figli (nati nel 2004 e nel 2006) e il marito, nella celebre località della Costiera amalfitana. Sabato 6 ottobre la 31enne grande maestra ungherese terrà una simultanea
contro gli allievi del ricco vivaio di Positano. “Siamo lieti di comunicare che la grande scacchista Judith Polgar, in seguito all’invito del nostro circolo per una breve vacanza a Positano, ha accettato di partecipare ad una simultanea che si terrà il 6 ottobre 2007. “La presenza della Sig.ra Polgar a Positano e la sua partecipazione alla simultanea, daranno un importante impulso al gioco degli scacchi in campania – dicono dal circolo scacchistito – , promuovendo l’impegno degli allievi che saranno gratificati dalla visita di un esponente del mondo scacchistico della elevatura della Sig.ra Polgar. Questo importante evento culturale e turistico apporter?alla cittadina di Positano e l’intera regione campania ulteriore prestigio nel mondo scacchistico. “Lei è sicuramente la pi?grande donna degli scacchi di tutta la storia – dice GEORGES bertola, giornalista da più di trentacinque anni nel mondo degli scacchi, fra cui  Europe Echecs  la pi?grande rivista francese del settore e Torre Cavallo Scacchi in Italia -, è stato molto importante suo padre che ha creduto nella forza del lavoro, ha creduto nelle sue tre figlie partendo dal principio che il talento non ?qualcosa che viene da fuori, ma che si pu?ottenere con gli sforzi e i sacrifici senza alcuna barriera di alcun tipo. Judit Polgar è un caso particolare, è voluta essere la migliore del mondo e  per un certo periodo lo è stata, arrivando ad essere a lungo fra i primi dieci giocatori del mondo. Adesso ha pi?tosto scelto di fare la vita di famiglia, in ogni caso ?la donna pi?forte al mondo.” “Sono felice di essere a Positano – dice Judit Polgar -, sono da sempre stata convinta di poter essere alla pari degli uomini e sono convinta che una donna pu?diventarlo e lo ho dimostrato, per una donna ?difficile perch?nbsp;ha anche la famiglia a cui pensare mentre per essere campioni del mondo bisogna dare tutto agli scacchi, totalmente, la mia scelta ?che non voglio rinunciare alla famiglia, sono soddisfatta di quello che ho fatto.” “Sono felice di essere risucito ad averla qua – dice Giulio Gargiulo del circolo scacchi di Positano -, sono anni che la inseguo, ogni iniziativa che facciamo riceve un nostro invito e lei gentilmente ci risponde, andai anche a Roma per vederla, non ci speravo pi?e quindi quando abbiamo saputo che lei riusciva a trovare uno spazio libero per Positano ne siamo stati felici.” Il circolo scacchi di Positano sta portando avanti un’attivit?benemerita, lezioni gratuite ai ragazzi delle scuole elementari e medie che hanno portato a far diventare la scuola media di Positano la migliore a livello nazionale e una ragazza del posto, Roberta Messina, a livelli europei. Una tradizione che si perde nella notte dei tempi quando esuli russi nello splendido isolamento di una Positano d’altri tempi passavano i loro pomeriggi sereni al sole giocando a scacchi e incuriosendo la gente semplice del posto.. Una bella storia che continua..

Michele Cinque

Più informazioni su

Commenti

Translate »