Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Praiano la magia del mare per riconquistare il benessere foto

Più informazioni su

Aqua, Humus, Ignis. Un Progetto Arte & Benessere. In uno dei posti più belli dell’Italia, la Costiera Amalfitana, nel cuore suo, a Praiano, si trova una grotta, cosidetta “della Volpe”. A guardarla dal mare, sembra un nido d’aquila, annidato tra le pareti rocciose di questo angolo paradisiaco. In vertiginosa pendenza, la grotta sembra sospesa tra il cielo, la terra ed il mare. In effetti, da essa si gode una vista incantevole sulla Costiera. Di sera, poi, il cielo, le montagne e le luci di Positano, un altro luogo mitico della Costiera, si riflettono nello specchio d’acqua davanti alla grotta. Le candele sparse creano un’atmosfera magica, quasi surreale. Ci sono presenti tutti gli elementi definiti fondamentali della natura dai greci, fondatori di Plagianum (Praiano), che videro prima dei romani le coste amalfitane. Aqua, Humus, Ignis: Acqua come origine dell’essenza, Terra come custode delle più antiche conoscenze, Fuoco come l’energia vitale.
Questa suggestiva e raffinata atmosfera, ispirata ai soli elementi della natura, è stata creata dalle sorelle Aiello, Ida, Marina e Martina, per la realizzazzione del progetto Arte & Benessere. In un’esempio di piena e rispettosa integrazione con la natura, la maestosa bellezza del luogo è stata così messa in risalto da un intelligente intervento umano. Nella notte delle stelle cadenti, il 10 agosto, alle movimentate manifestazioni culturali nel quadro della Notte Bianca in Costiera a Praiano, si è opposto un evento singolare, reinventato e organizzato anche quest’anno 2007, dalle figlie di Pasquale Aiello, maestro di Aikido ed esperto di Seitai. Ida, stilista ed esteta per vocazione, ha dato particolare rilievo all’ambientazione “naturale”, creando accoglienti e ancor più suggestive atmosfere. Marina, naturopata e operatrice di trattamenti energetici, insieme a Martina, giovane prosecutrice degli insegnamenti paterni, hanno espresso appieno l’interpretazione dell’arte del contatto attraverso la ricerca di un migliore equilibrio energetico. Accompagnati dalle soavi melodie della flautista Maria Gargiulo, sono stati praticati dei massaggi olistici con tecniche ben note in Occidente mediante l’utilizzo di oli ed anche un diverso tipo di trattamento in stile Seitai, ancora poco diffuso. Fondato nella prima metà del Novecento dal maestro giapponese Haruchika Noguchi, seitai significa letteralmente “coordinazione fisica”. Una delle specializzazioni di questa vasta disciplina è definita in Europa come Movimento Rigeneratore.
L’aspetto fondamentale della medicina olistica giapponese sta nel fatto che essa considera l’uomo nella sua unità psicofisica. Il trattamento innovativo in stile Seitai e precisamente il Movimento Rigeneratore non è propriamente un massaggio. E’ invece un arte di contatto che favorisce lo scioglimento di tensioni sia fisiche che mentali, offrendo un’esperienza di completa integrazione con la natura, nostra principale ed indiscutibile risorsa. In tale modo questa tecnica ancora poco conosciuta, praticata in un luogo meraviglioso, messo in valore da un sorprendente e singolare effetto di luce delle candele e da armoniosi e melodici suoni naturali, ha permesso ai partecipanti di ritrovare un rapporto armonioso con il mondo circostante ed il proprio essere.
Questa speciale atmosfera ha fatto vivere delle emozioni uniche ed ha rivelato la ricchezza delle tradizioni locali, risalenti all’Antichità che seppe mantenere l’unione dell’uomo con la natura ed il proprio corpo. Ha manifestato però anche la singolare creatività delle organizzatrici che sono riuscite ad integrare perfettamente in questo splendido ambiente la tradizione venuta dal lontano Giappone e che ha pure come scopo di dare l’equilibrio tra il corpo, la mente e lo spirito. In questo modo il progetto Aqua, Humus, Ignis ha saputo restituire integrità all’essere umano, mostrando con l’iniziativa stessa come si può armonizzare l’arte e la natura, procurando una sensazione di profondo benessere psicofisico ai partecipanti. Benessere reso ancor più intenso e autentico dal soddisfacimento di un ancestrale bisogno dell’uomo di perdersi negli spazi infiniti della natura.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.