Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

notizie dal mondo

Più informazioni su

 



Finire in carcere non è una bella esperienza. Diventa però ancor più drammatica se a finire dietro le sbarre è una persona che ha la consapevolezza di non aver fatto, almeno in quell’occasione, nulla di male. Un 39enne pregiudicato di Bagheria ha passato 21 mesi in cella perché troppo simile al vero rapinatore che il 9 settembre del 2005 tentò un colpo all’agenzia del Credito siciliano di Bagheria.
Ad incastrarlo diversi testimoni oculari e persino una telecamera della banca. Lui, Antonino Di Caccamo, ha comunque sempre dichiarato la propria innocenza, anche se con scarsissimi risultati.

Ora, grazie a due avvocati, Giuseppe Martorana e Giuseppe Sciarrotta, il pregiudicato ha riottenuto finalmente l’agognata libertà. Dopo una serie di perizie, fondamentale è stata quella antropometrica, Di Caccamo è stato scarcerato. Le sue orecchie a sventola, le dimensioni del naso, il taglio degli occhi e la capigliatura non corrispondono all’immagine del vero rapinatore.

Certo, se il giudice per le indagini preliminari avesse concesso ai legali dell’imputato di effettuare delle perizie di parte fin dall’inizio il sosia del ladro avrebbe potuto evitare quella condanna ingiusta.ft

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.