Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Ray Gelato chiude a Minori la rassegna Jazz on The Coast foto

Più informazioni su

Con quell’aria da gangster giuggiolone ha rispolverato il più scoppiettante, spettacolare, swingante sound degli anni Quaranta e Cinquanta. Si tratta di Ray Gelato, uno dei “casi” musicali degli ultimi decenni, che venerdì 3 agosto (ore 21.30) chiuderà a Minori la tredicesima edizione di Jazz on the Coast, la celebre rassegna organizzata dall’Associazione Musicale Costiera Amalfitana e diretta dal pianista e compositore jazz Gaspare Di Lieto.

Dopo Roy Hargrove, David Murray col World Saxophone Quartet, l’intramontabile Randy Weston e le ipnosi musicale di Joe Zawinul, ecco il gran finale in cui è previsto anche un omaggio a Renato Carosone, tra i più grandi interpreti della canzone napoletana e della musica leggera italiana che, insieme con Fred Buscaglione, ha influenzato e contaminato il sound e lo stile britannico di Ray Gelato che in Italia (sua seconda patria) ha trovato sempre una accoglienza adeguata ed ideale per registrare alcuni suoi album come Gangsters of Swing del 1997 e Gelato all’italiana inciso nel 1998.

Prima ancora dell’arrivo sulle scene di più o meno titolati esponenti del “nuovo swing”, Ray Gelato si è tuffato a capofitto nel clima musicale del dopo guerra, riprendendo i più celebri brani dell’epoca. Influenzato inizialmente da Frank Sinatra, da Sammy Davis Jr. e dal rock’n roll, Ray Gelato ha poi scoperto la musica di Louis Jordan, Louis Prima e del nostro Renato Carosone: un folgorazione che lo porterà, dopo le collaborazioni con gruppi quali la Dynamite Band e i Chevalier Brothers, a costituire i Giants of Jive, poi chiamati semplicemente Giants. In quel periodo si susseguono le apparizioni cinematografiche e televisive, favorendo la crescita di una popolarità che contagia anche il pubblico giovanile. Nel 2001 Ray Gelato apre il concerto di Robbie Williams alla Royal Albert Hall e l’anno dopo suonerà al matrimonio di Paul McCartney. L’incessante attività concertistica è accompagnata da quella discografica, la cui ultima testimonianza è rappresentata da Hey There, raccolta di classici ai quali Ray Gelato non manca di donare un tocco di modernità.

Cantante e sassofonista inglese, di origine italo-americana, Ray Gelato si esibirà a Minori nel Teatro all’Aperto di via Giovanni XXIII, accompagnato dalla sua band inglese (dei Giants, oltre a Gelato, fanno parte Danny Marsden alla tromba; Gunther Kuermayr al piano; Alex Garnett al sax; Andy Rogers al trombone; Mike Janisch al basso; Elliott Henshaw alla batteria), nella consueta performance di musica swing e divertimento. Sempre mantenendo vivo lo spirito dell’entertaining creato dai grandi crooners italo americani, Ray dà vita ad uno spettacolo da ascoltare e da vedere. Tutti i grandi musicisti della band partecipano attivamente allo show coinvolgendo il pubblico e creando una aspettativa sempre crescente per le proprie esibizioni live.

Prevendita Biglietti: Pro Loco Minori (tutti i giorni mattina e pomeriggio) Piazza Cantilena – tel. 089.877087

Discan Music Store – Corso Vittorio Emanuele, 100 Salerno – tel. 089.234832

Cooperativa Le Muse (Biglietteria elettronica) www.lemuse.info

Il botteghino di Jazz on the Coast è aperto nei giorni dei concerti dalle ore 20 alle ore 22. Per il concerto del 3 agosto ingresso 15 euro

Ufficio Stampa : Comunicazione e Territori (338.8680635)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.