Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Ravello – Grande successo della mostra Con-creta-mente

Più informazioni su

Garesio & Pirozzi: CON-CRETA-MENTE.

Ceramics and more


 


R a v e l l o  ( S A ) ,     C a p p e l l a   d i  V i l l a  R u f o l o


4  a p r i l e  /  3 1  m a g g i o  2 0 0 7


o r a r i o   d i   a p e r t u r a :  t u t t i   i   g i o r n i   1 0  / 1 3      1 7 . 3 0  / 1 9 . 3 0


                                                                                                        I n g r e s s o   l i b e r o


 


SUCCESSO DI VISITATORI


MOSTRA PROROGATA FINO AL 31 MAGGIO 2007


 


   Grande successo di visitatori, la mostra Con-creta-mente – Ceramics and more di Clara Garesio e Giuseppe Pirozzi, organizzata dalla Soprintendenza BAPPSAE di Salerno e Avellino, presso la Capella di Villa Rufolo in Ravello (SA), rimarra’ aperta fino al prossimo 31 maggio 2007.


 


We are pleased to inform you that, due to the great success and affluence of visitors, the exhibition of recent works by Clara Garesio and Giuseppe Pirozzi, Con-creta-mente, Ceramics and more, organised by the Monuments and Fine Arts Service of Salerno (Italy), will show at Capella di Villa Rufolo in Ravello (SA) until 31st May 2007.


 


  «…Mi piace con questa mostra rendere noti gli esiti di due percorsi artistici maturati, ciascuno con personale ricerca espressiva, nel corso di oltre quarant’anni di vita condivisa: quello di Giuseppe Pirozzi  tutto già mostrato e celebrato, l’altro quello di sua moglie Clara Garesio, appartato, silenzioso e finalmente svelato.


In comune l’assoluta padronanza tecnica, lui nell’eseguire opere uniche ed irripetibili in bronzo mediante fusione a cera persa, lei nel plasmare e smaltare i suoi pezzi ceramici con il rigore di chi guarda alla tradizione tramandata dagli antichi maestri.


Un lavoro sul segno quello della Garesio che si nutre di una partecipata conoscenza delle avanguardie del Novecento, cosicché anche quando l’artista torna a un tipo di narrazione naturalistica i suoi oggetti non perdono il carattere di forte modernità.


Modernità, che si sposa alla tradizione, tutta inscritta nell’evidenza del segno astratto che si impone con la sua purezza sul racconto naturale che siamo abituati ad associare alla ceramica.
La preminenza del segno è ricercata non soltanto nel colore usato in contrasti assoluti fino alla drammaticità (giallo, bianco, nero, rosso, verde) ma anche attraverso il rilievo plastico.
La formella, vero archetipo dell’arte ceramica, perde la sua compattezza per essere bucata, rilevata e scolpita con segni tridimensionali che hanno già in sé una logica ed una evidenza visiva che conferisce all’artista una peculiare cifra stilistica.


Esplosione di colori nella poetica produzione di Clara Garesio; dilagare di materia e forme nelle magistrali sculture in bronzo e terracotta di Giuseppe Pirozzi, uno degli interpreti più significativi del rinnovamento dell’arte a Napoli della seconda metà del Novecento.


L’assemblaggio analogico di frammenti di figure, retaggio di una evidente formazione classica, di elementi geometrici spezzati, dei numeri, dal forte sapore metafisico, e ancora di brani estrapolati dall’esperienza del quotidiano o della memoria, come lo sgabello impagliato o il ramo di fichi della costiera amalfitana, danno vita alle ardite composizioni dello scultore mettendone a nudo il complesso percorso mentale.


Una ricerca tesa a cercare ordine nell’associazione disordinata del pensiero: il passato si associa con il presente dando origine talvolta a forme definite e levigate a cui si accostano segni ruvidi e destrutturati ma approdando a risultati di potente dinamicità e sempre rispondenti ad un rigoroso dettato formale.» GIUSEPPE ZAMPINO, Soprintendente BAPPSAE di Salerno ed Avellino


L’evento  è realizzato dalla Soprintendenza Bappsae di Salerno e Avellino    con il contributo della Fondazione  Ravello e del Comune di Ravello.


Catalogo Edizioni Menabò, Salerno. Testi di Maria Roccasalva e Dario Giugliano.


 Sponsor: Pasta ANTONIO AMATO (Salerno)- FURORE Marisa Cuomo – minieri Arredamenti & Architetture – Associazione Italiana Sommeliers della Costiera Amalfitana – La Caravella ristorante (Amalfi)- Gianfranco e Monica D’Amato


 Sui luoghi e sugli eventi culturali del Ministero è a disposizione anche un call center che risponde al  numero verde 800 991 199. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 . Si può inoltre    consultare il sito internet   http//www.beniculturali.it . E’ attivo anche un servizio SMS, grazie a CulturalSMS, infatti basterà inviare dal proprio telefonino un SMS al numero 339 991 199   per conoscere orari, indirizzi e costo dei biglietti dei principali monumenti e musei.


 


 


UFFICIO STAMPA


D o t t . M i c h e l e  F a i e l l a


m i c h e l e . f a i e l l a @ b e n i c u l t u r a l i . i t

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.