Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Gli articoli di Aprile di Agorà/storie

Più informazioni su

I Rangers di Tramonti a difesa dell’ambiente


Negli ultimi tempi la sezione di Tramonti dei “Rangers d’Italia” è balzata agli onori della cronaca per aver scoperto e denunciato alcuni vistosi abusi ambientali perpetrati nel territorio amalfitano. Infatti, la suddetta associazione di volontari ha prima verificato l’esistenza, a Pucara, di una discarica di materiale, tra cui lamiere in eternit (un materiale costituito da malta e fibra di amianto e quindi altamente tossico), ben nascosto in un canale per lo scorrimento dell’acqua; poi riferito dell’esistenza di una discarica abusiva a Positano, dove un camioncino faceva la spola tra il cantiere e il piccolo molo dal quale sversava in mare tutto il materiale di risulta, attraversando tranquillamente tutta la spiaggia grande.
La scoperta di questi illeciti, a cui se ne affiancano altri meno eclatanti ma altrettanto dannosi, non è certo dovuta al caso ma all’adozione, da parte dei Rangers di Tramonti, di una politica di monitoraggio ambientale e, in generale, di una particolare attenzione rivolta al territorio. Non si spiegherebbe, altrimenti, perché sia stata l’associazione di Tramonti, e non altri, a scoprire lo sversamento abusivo sulla spiaggia di Positano, effettuato in pieno giorno(nel primo pomeriggio), in pieno centro (spiaggia Grande), in un paese dove stazionano non solo Vigili Urbani, ma anche Carabinieri e Guardia di Finanza.
L’attività principale della sezione locale dei Rangers d’Italia è, quindi, rivolta proprio all’ambiente, (anche se a questa se ne affiancano altre come servizi d’ordine urbana) e concretamente effettuata attraverso l’ispezione di chilometri e chilometri di territorio per prevenire o rimediare ad abusi edilizi, discariche ed illeciti di ogni genere. Il punto fondamentale, secondo il responsabile dei Rangers di Tramonti, Benedetto Amato, è conoscere per proteggere:
“le nostre scuole portano gli alunni in gita in Toscana per mostrare un pezzo d’Italia, quando qui da noi esistono meraviglie naturalistiche tutte da scoprire e conoscere. Sensibilizzare i ragazzi su questi temi è uno dei nostri obiettivi, abbiamo già organizzato, nelle scuole di Tramonti, una giornata di approfondimento sullo smaltimento dei rifiuti e dell’ecologia in generale, invitando gli studenti ad osservare il proprio territorio per scoprire il degrado lì dove esiste”.
Fra i programmi futuri dei Rangers, dedicati all’ambiente vi sono: potenziare il già attivo monitoraggio antinquinamento; attivare un controllo anche per la prevenzione degli incendi boschivi; ampliarsi per meglio contribuire alla preservazione del nostro immenso patrimonio.
“Non pretendiamo- aggiunge Amato- di salvare l’Italia, ma almeno di porre rimedio alle macroscopiche negligenze, in campo ambientale, della nostra costa. Ma per fare questo dovrebbe cambiare completamente l’indirizzo della politica locale, di tutto il territorio amalfitano, rivolta al solo profitto monetario e che impedisce di investire per migliorare: ad esempio un problema che segnalo e che richiederebbe una urgente risoluzione è quello relativo alle tubature per l’acqua in eternit ancora presenti in molti comuni, un problema che non si risolve forse perché richiede un cospicuo investimento per la rimozione, sostituzione e smaltimento”.
Luca Di Bianco

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.