Amalfi torna il teatro

Più informazioni su

Archiviate le consuete iniziative collaterali al programma religioso, prendono il via gli appuntamenti culturali previsti durante l’intero periodo natalizio. A cominciare dalle rappresentazioni teatrali che saranno portate in scena da ben tre compagnie formatesi in questi mesi per effetto della riapertura al pubblico sia degli Antichi Arsenali che della sala polifunzionale dell’ex cinema Odeon, oggi completamente ristrutturata e intitolata al drammaturgo norvegese Henrik Ibsen.

Tra questi due contenitori di eventi, si alterneranno le rappresentazioni teatrali tratte dal repertorio napoletano. Si comincerà giovedì 28 dicembre (lo spettacolo verrà ripetuto anche sabato 30 dicembre alle 17,30) presso gli Arsenali della Repubblica con il Gruppo Teatrale “Palcoscenico amalfitano” che dalle 19.30 porterà in scena “La fortuna con la effe maiuscola” di De Filippo e Curcio. Lunedì 1 gennaio con inizio alle ore 19,00 e sempre presso gli Arsenali della Repubblica, il gruppo di arte drammatica “Eduardo Scarpetta” presenterà “La suocerite” di P.Salsano. Mercoledì 3, giovedì 4, venerdì 5 e domenica 7 gennaio, sempre con inizio alle ore 19,30 presso gli Arsenali della Repubblica, il Gruppo Filodrammatico “Tommaso d’Amalfi” proporrà un classico della commedia napoletana: “Non ti pago” di Eduardo De Filippo.

La nascita delle tre compagnie ha risvegliato in città la passione per il teatro dopo anni di inattività dovuti anche dalla carenza di strutture idonee alla realizzazione degli spettacoli.

Più informazioni su

Commenti

Translate »