Quantcast

Positano De Lucia quando la cucina diventa classe foto

Più informazioni su

    Positanonews vuole fare un quadro dei “personaggi” che hanno fatto la storia di questo paese.Vogliamo parlare oggi di Salvatore De Lucia, dello “chef” per antonomasia, da pochi anni in pensione, che ha fatto la storia della ristorazione di qualità di Positano e del San Pietro, che ora è considerato fra i migliori al mondo, che ha curato per ventitre anni, inaugurandolo nel 1970. Una di quelle persone che hanno fatto Positano e che vanno stimate e apprezzate profondamente per questo.

     

    Salvatore De Lucia,già in giovane età rimase affascinato dall’arte culinaria e nel 1946, a 18 anni si trasferì a Roma per lavorare all’Ambasciata del Portogallo, accreditata presso la santa Sede, dove

    preparò dei pranzi molto apprezzati dalle autorità ospiti dell’Ambasciata, fra i quali il Presidente dell’Argentina, Péron, ,  il cardinale Mons. Giovanni Battista Montini, diventato poi Papa Paolo VI, allora Segretario di Stato e stretto collaboratore di Papa Pio XII.

     

    Nel 1958 tornò a Positano con la sua famiglia e lavorò al Ristorante O’Caporale, all’Albergo Alcione, Le Sirenuse, Il Miramare e poi curò l’apertura della’Albergo San Pietro come Capo Chef.

     

    La sua cucina è varia, ma sempre ottima, riesce a combinare l’eccellenza del cibo con l’amore per il bello e l’eleganza nel presentare i suoi piatti. Essa spazia dai raffinati piatti della cucina francese ed europea e quella italiana e campana, gustosa e folcloristica.

     

    Durante tutta la sua carriera ha avuto l’ooportunità di preparare i suoi gustosi piatti per Edoardo De Filippo, Marcello Mastroianni, Valeria  Marini, le gemelle Kessler, Zeffirelli, Sting, Nureyev, Berlusconi e tanti altri personaggi famosi del mondo del teatro, della politica e del cinema, dei quali ne conosceva i gusti.

     

    La N.D. Virginia Attanasio ed i suoi figli Carlo e Vito, ai quali va il suo grande riconoscimento e la più profonda gratitudine, gli hanno rilasciato il seguente attestato:

     

    “ Si attesta che il Signor Salvatore De Lucia ha prestato servizio presso  il San Pietro di Positano in qualità di Chef dal 1970, anno della sua inaugurazione, al 1993. Le sue alte qualità umane e professionali, l’amore per l’arte della cucina, la dedizione alla nostra Casa e la tenacia di tener salda la tradizione del territorio, pur unendovi la voglia di sperimentare nuovi percorsi hanno ampiamente contribuito al prestigio storico del San Pietro.

    Il Signor De Lucia è un esempio unico nella storia della nostra ristorazione che vogliamo custodire gelosamente, poiché lo riteniamo patrimonio della cultura gastronomica positanese. “

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »