Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Pensiero della settimana

Più informazioni su

La mente sta incessamente cercando non solo cibo per il pensiero, ma anche cibo per la sua identità: per il suo senso del sè. Questo  il modo nel quale l’ego si forma e ricrea continuamente se stesso.
 
Quando pensate o parlate di voi, quando dite , vi riferite normalmente. Questo è l’ del vostro piacere, delle vostre paure e dei vostri desideri, l’ che non è mai soddisfatto a lungo. E un senso di chi siete, creato dalla mente, condizionato dal passato, e che cerca di trovare il suo complemento nel futuro.
 
Potete vedere come questo sia fugace, una formazione temporanea, come le forme delle onde sulla superficie dell’acqua?
 
Chi è colui che lo vede? Chi è colui che è consapevole della fugacita della vostra forma fisica e psicologica? E l’Io Sono. Questo è l’ piu profondo che non ha nulla a che vedere con il passato e con il futuro.
 
Cosa ne sarà di tuttto quello spaventarsi e desiderare associati alla situazione problematica della vita, che ogni giorno richiede la maggior parte della vostra attenzione? Un trattino, lungo cinque o dieci metri, fra la data della nascita e quella della morte sulla vostra pietra tombale.
 
Per il sè egoico questo è un pensiero deprimente. Per voi è liberatorio.
 
Quando ogni pensiero assorbe completamente la vostra attenzione, significa che vi identificate con la voce nella vostra testa. Il pensiero allora è coinvolto con il senso del sè. Questo è l’ego, un fatto dalla mente. Quel sè costruito mentalmente si sente incompleto e precario. Ecco perchè lo spaventarsi ed il desiderare sono le sue emozioni predominanti e sono le forze che lo motivano.
 
Quando riconoscete che vi è una voce nella vostra testa che finge di essere voi, e che non smette mai di parlare, allora state risvegliandovi dalla vostra identificazione  incoscia con il flusso del pensiero. Quando notate quella voce, vi rendete conto che chi siete non è quella voce-colui che pensa-ma colui che ne è consapevole.
 
Conoscere voi stessi come consapevolezza al di là di quella voce, è libertà.
 
Ogni volta che diventate consapevoli di star vivendo per il momento successivo, avete già fatto un passo fuori dallo schema mentale egoico, e contemporaneamente vedete apparire la possibilità di dare piena attenzione a questo momento.
 
Quando date piena attenzione a questo momento, entra nella vosta vita un’intelligenza molto più grande di quella della mente egoica.
 
 
Saluti
 
Francesco

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.