Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Autovelox e patenti ritirate

Più informazioni su

COMUNICATO STAMPA


Provincia di Lecce

Autovelox non tarati: la patente ritirata può essere restituita immediatamente in caso di grave pregiudizio per l’automobilista.



Lo “Sportello dei diritti della Provincia di Lecce la cui delega è stata assegnata all’Assessore al Mediterraneo Carlo Madaro, segnala un’importantissima decisione del Gdp di Cosenza che di fatto aprirà importanti scenari in tema di ricorsi avverso sanzioni amministrative elevate con apparecchi autovelox.


In particolare il giudice di pace potrà ordinare la restituzione immediata  della patente ritirata in presenza di un pregiudizio imminente e irreparabile per l’automobilista quando la sanzione accessoria sia stata applicata a seguito di rilevazione dell’infrazione con apparecchio autovelox carente della necessaria taratura.


 Il Giudice di Pace Cosenza con ordinanza datata 11.04.2006, ha accolto l’istanza cautelare di  uno studente al quale era stata ritirata la patente a seguito di contestazione elevata per il tramite di  autovelox da parte della Polizia Municipale, ordinando la sospensione dell’esecutività del provvedimento, emesso dalla polizia Municipale di Cosenza in data 5 aprile 2006 e, per l’effetto, la restituzione della patente al ricorrente.


Il Gdp constatando la sussistenza del requisito del periculum in mora derivante dal mancato utilizzo dell’autovettura in attesa della restituzione della patente, necessario per motivi di studio, e il requisito del fumus boni iuris derivante dalla mancata taratura dell’apparecchio autovelox utilizzato per la rilevazione, ha accolto l’istanza ed ordinato l’immediata restituzione della patente in attesa della discussione della causa.           Si tratta di un precedente storico: magari, per analoghi motivi di necessità, si potrebbero vincere altri ricorsi. Per esempio, la patente necessaria per lavoro o per recarsi, spesso, a trovare una persona malata


Lecce, 7 giugno 2006                                                


 


                 


L’Assessore al “Mediterraneo”  


con delega allo “Sportello dei Diritti”


                Carlo Madaro



 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.