RAVELLO ARTE 2 0 0 6

Più informazioni su


 


 

Magico incoscio di Gigi Degli Abbati


a cura di

Giuseppe Zampino e Ievo Rosemberg



R a v e l l o ( S A ) , V i l l a R u f o l o

15 a p r i l e / 1 5 m a g g i o 2 0 0 6

o r a r i o d i a p e r t u r a : t u t t i i g i o r n i 1 0 . 3 0 / 1 3 . 0 0 – 1 7 . 0 0 / 2 1 . 0 0


I n g r e s s o l i b e r o


La Cappella della Villa Rufolo rinasce come moderno spazio espositivo, accogliendo eventi e mostre di arte contemporanea.


Dal 15 Aprile al 15 Maggio nello scenario suggestivo di questo antico luogo di culto e di preghiera della famiglia Rufolo, che si apre sulla via dei Rufolo accanto all’omonima villa, promossa dalla Soprintendenza Bappsae di Salerno e Avellino e dalla Fondazione Ravello sarà visitabile la mostra Magico incoscio, una personale di Gigi Degli Abbati curata da Giuseppe Zampino e Margherita Ievo Rosemberg.


Una pittura simbolica, quella di Gigi Degli Abbati, che porta in superficie l’inconscio ma anche precisi riferimenti autobiografici. Una pittura fatta di storie dipinte, paesaggi onirici, miti del quotidiano. In atmosfere senza tempo.


Un artista che gioca con i colori e con la materia; inventa e reinventa, con impegno meticoloso, quasi artigianale. Le sue tele sono popolate di cose e di personaggi fantastici, talvolta sapidi e corposi alla Botero tal’altra di sapore surrealista.


La mostra si inquadra nelle iniziative che la Soprintendenza BAPPSAE porta avanti da alcuni anni per valorizzare i nuovi linguaggi espressivi contemporanei, attraverso una intelligente promozione del nuovo, che supera la tradizionale inclinazione alla sola conservazione del patrimonio.


Una moderna strategia culturale che è stata già sperimentata con successo nella Certosa di Padula con la mostra triennale Le opere e i giorni curata da Achille Bonito Oliva e nella stessa Cappella con gli Incontri Internazionali di design, che hanno avuto come primo protagonista il designer giapponese Isao Hosoe


Sui luoghi e sugli eventi culturali del Ministero è a disposizione anche un call center che risponde al numero verde 800 991 199. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 . Si può inoltre consultare il sito internet http//www.beniculturali.it/ o il giornale on-line dei Beni Culturali

Più informazioni su

Commenti

Translate »