PENSIERI SUI SOGNI

Più informazioni su

    Mi è venuta voglia di scrivere ma non so di che cosa. Mi lascerò guidare dal suono dei tasti sotto le mie dita…

    Pensavo l’altro giorno come sarebbe addormentarsi, poter scegliere il sogno che si vuol fare e decidere di non svegliarsi più, continuando a vivere per sempre in quel sogno.

    La realtà, il mondo e tutte le persone che lo popolano sarebbero costruite solo dalla tua immaginazione, quindi farebbero e sarebbero esclusivamente quello che vuoi tu. Agirebbero come desideri tu e contibuirebero tutti a rendere la tua vita perfetta.  Poichè  in questo mondo creato dalla propria mente non c’è l’incognita del prossimo, ovvero non sapere che cosa farà l’altro in una data situazione perchè lo decidi tu.

    Se si pensasse così il creatore del sogno è onniscente: può sapere e punire tutte le persone da lui create  perchè non reagiscono come lui comanda, oppure perchè fommentano delle ribellioni intestine.

    Il fatto è che il creatore creatricedel sogno non è consapevole che è lui il creatore del mondo immaginario, perchè nel momento in cui crea non si ricorda che prima si è addormentato.

    Quindi la persona soggetto del sogno è in balia degli eventi,  ma in realtà è in balia di se stesso. Cioè quando noi sognamo vediamo fondamentalmente 2 poli: il soggetto del sogno cioè noi, e colui che crea il mondo che viviamo che siamo NOI STESSI.

    ALLORA POSSO AFFERMARE CHE OGNI PERSONA PER TROVARE IL BENE PIù PERFETTO PER LA PROPRA VITA SI AFFIDA INCONSCIAMENTE A SE STESSO, AL PROPRIO IO CHE CREA PER NOI LA REALTà PERFETTA CHE DESIDERIAMO.

     Si nota anche che il nostro io vivente ( quello che dorme ) aiuta e preparando una vita perfetta per la nostra mente e il suo progetto si realizza solamente quando la persona vivente stacca tutti i contatti con la realtà.

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »