Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

GOLFO DI SORRENTO CON SEA CLOUD E AZAMARA JOURNERY

Signori, la storia! oggi 10 ottobre nel Golfo di Sorrento la SEA CLOUD, un bellissimo veliero che ha attraversato il novecento, come yacht privato e come nave della marina militare americana. Gli appassionati del mare, i marittimi della penisola sorrentina, gli studenti del nautico non possono non affacciarsi e andare a vederlo, vederlo non guardare!

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto e acqua

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto, acqua e natura

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto e acqua

 

 

tratto da WIKIPEDIA

Sea Cloud è una nave da crociera a vela della linea Sea Cloud Cruises. Inizialmente costruito come yacht privato, è stato successivamente utilizzato come nave meteorologica per la Guardia Costiera degli Stati Uniti e la Marina degli Stati Unitidurante la seconda guerra mondiale . La nave è stata la prima nave da guerra integrata a livello razziale nelle forze armate degli Stati Uniti dopo la guerra civile americana . [1] Dopo la guerra, Sea Cloud è stata restituita alla proprietà privata, servendo da yacht per numerose persone, incluso lo yacht presidenziale della Repubblica Dominicana . La nave attualmente naviga in Europa e nei Caraibi come parte di una flotta di navi da crociera a vela gestite da Sea Cloud Cruises GmbH di Amburgo , in Germania, spesso sotto contratto con la National Geographic Society . La Sea Cloud è attualmente la più antica nave passeggeri per mare.

Sea Cloud è stata costruita a Kiel, in Germania , come un brigantino per Marjorie Merriweather Post e il suo secondo marito Edward F. Hutton della EF Hutton & Co. di Wall Street. [2] [3] Fu lanciata nel 1931 come Ussaro V ; al momento della sua costruzione, era il più grande yacht privato al mondo. [4] dubbioso  ] Nel 1935, l’ambasciatore degli Stati Uniti in Unione Sovietica , Joseph E. Davies , sposò Marjorie Merriweather Post. [4] Mr. and Mrs. Davies ribattezzò la nave Sea Cloud . [2]Sebbene la signora Davies possedesse la nave, permise al signor Davies di rivendicare la proprietà della nave. Come uomo con influenza politica, Davies intrattenne molti personaggi di alto profilo sulla nave, inclusa la regina Elisabetta del Belgio . [4] La nave servì anche come ambasciata informale, mentre i funzionari sovietici e statunitensi rimasero e si incontrarono sulla nave.[5]

La signora Davies aveva prima offerto la nave al Dipartimento della Marina degli Stati Uniti nel 1941, ma la Marina la respinse. Il presidente Franklin Delano Roosevelt si èopposto alla nave in servizio, sottolineando che era troppo bella per essere sacrificata.[6] Tuttavia, il 7 gennaio 1942, la Marina rivalutò la propria posizione, noleggiando la nave per $ 1 all’anno. [2] La Marina ha inviato Sea Cloud da Georgetown, Carolina del Sud , alla Guardia Costiera degli Stati Uniti a Curtis Bay, nel Maryland , per essere rimessa a posto come “nave per la stazione di osservazione meteorologica”, e ha rimosso i suoi quattro alberi e ha verniciato la nave da guerra grigio . [2] [5] Sea Cloudfu commissionato come guardia costiera degli Stati Uniti il 4 aprile 1942 e assegnato alla Frontiera del Mare Orientale , con un porto permanente a Boston . [2]

Durante il 1942, Sea Cloud servì principalmente come nave meteorologica presso la stazione di pattugliamento meteorologica numero due (posizione 52 ° 0’N 42 ° 30’W ). Il 6 giugno 1942, la nave salvò otto sopravvissuti dalla goletta Maria da Gloria . [2] Il 3 agosto 1942 e il 4 agosto 1942, Sea Cloud prestò servizio presso la stazione di pattugliamento meteorologica numero uno, mentre USS Manhasset fu convertita in nave meteorologica. [2]

Nel 1943, la Marina richiese il controllo di Sea Cloud e Nourmahal , un altro ex yacht trasformato in una nave meteorologica. Il 9 aprile 1943, la Marina degli Stati Uniti commissionò Sea Cloud come USS Sea Cloud (IX-99), sebbene mantenne una squadra della Guardia costiera. [2] È stata assegnata alla Task Force 24.

Allequando la conifera USCGC nel febbraio 1944, Sea Cloud pattugliava un’area di 100 miglia quadrate (260 km 2 ) vicino alla costa del New England , generando bollettini meteorologici per il primo distretto navale . Il 27 febbraio 1944 Sea Cloud viaggiò per essere ristrutturato ad Atlantic Yard a East Boston , per poi occupare una nuova area di cento miglia quadrate presso la stazione meteorologica numero uno. [2]

Il 5 aprile 1944 Sea Cloud ricevette l’indicazione radar di un piccolo bersaglio in posizione 39 ° 27 ‘N 62 ° 30′ , portante 350 ° a 3.000 metri (2.700 m). [2] I quartieri generali venivano suonati e le stazioni di combattimento erano presidiate, ma il contatto fu perso dieci minuti dopo. L’obiettivo è stato identificato come sottomarino , ma dopo che Sea Cloud ha effettuato esercitazioni anti-sottomarini standard senza prove di danni inflitti, è tornata in porto. [2]

Dopo le piccole riparazioni, Sea Cloud è stata ridestinata ad Argentia, Terranova , dove è stata assegnata alla Stazione meteorologica numero tre. Mentre pattugliavano l’area l’11 giugno 1944, l’equipaggio individuò un Navy Grumman TBF Avenger, scambiandosi segnali di riconoscimento . Sea Cloud ha ricevuto ordini di fare rapporto al corriere di scorta Croatan e unirsi alle altre cinque navi di scorta sotto il suo comando. L’inviato ha cercato una zattera segnalata nella zona, ma è tornata senza avvistamenti. Dopo questo evento, Sea Cloud è stata nuovamente assegnata alla stazione meteorologica numero quattro.Dopo aver cercato un aereo abbattuto, tornò in porto a Boston. Sea Cloud fu dismesso il 4 novembre 1944, al Bethlehem SteelAtlantic Yard e restituito a Davies, insieme a $ 175.000 per la conversione all’apparizione prebellica. [2]

Per il suo servizio in tempo di guerra, Sea Cloud ha ricevuto la medaglia della campagna americana e la medaglia di vittoriadella seconda guerra mondiale .

Integrazione razziale

Verso la fine del 1944, il tenente Carlton Skinner prese il comando della nave, dopo aver prestato servizio come ufficiale esecutivo nel novembre del 1944. A quel tempo, i marinai neri potevano servire solo come amministratori di bordo. Dopo aver visto un uomo di colore salvare l’equipaggio del Northland, ma la promozione è ancora negata a causa della regola, Skinner ha proposto un esperimento. Skinner presentò il suo piano al Segretario della Marina degli Stati Uniti e fu autorizzato a salpare con la sua prima pattuglia meteo con un equipaggio completamente integrato . [7] Nel giro di pochi mesi, cinquanta marinai neri, tra cui due ufficiali, erano di stanza a bordo di Sea Cloud . [2] Skinner ha richiesto che l’esperimento non venisse reso pubblico e che la nave non venisse trattata diversamente dalle altre navi della task force. Skinner dimostrò che il suo equipaggio integrato poteva funzionare altrettanto efficientemente di un equipaggio segregato, se non di più, quando il suo equipaggio superò due ispezioni di flotta senza alcuna lacuna. [2]

Sotto il comando di Skinner quando la nave fu integrata, il pittore americano Jacob Lawrence prestò servizio sulla Sea Cloud .[8] Fu in grado di dipingere e disegnare mentre era nella Guardia Costiera [9], in particolare la sua serie di guerra . [10]

Ritorna al servizio civile 

Dopo il suo ritorno, Sea Cloud ricevette un sartiame assemblato nel 1947 e una nuova serie di ventinove vele nel 1949. [11] La nave era dipinta di bianco e un’aquila d’oro dipinta sulla prua. La ricostruzione della nave ha richiesto quasi quattro anni.Marjorie Merriweather Post mantenne la proprietà di Sea Cloud all’indomani del suo divorzio dal signor Davies, dal momento che aveva originariamente portato la nave al matrimonio. Dopo aver valutato il costo della gestione di un equipaggio di settantadue anni, Marjorie Merriweather Post decise di vendere la nave. [4]

All’inizio Sea Cloud presentava vele reali su singole vele da topgallant e doppie sopra gli alberi di prua e di mezzana. L’albero principale era equipaggiato con una vela reale su doppi veli da topgallant e doppio. Oggi i primi tre alberi sono equipaggiati con doppi vele, single topgallants, royals e una skysail principale.

Yacht presidenziale Angelita 

Rafael Trujillo , governatore della Repubblica Dominicana , acquistò Sea Cloud nel 1955, scambiandolo con un Vickers Viscount di seconda mano. [11] Ha ribattezzato la nave Angelita dopo sua figlia Angelita Trujillo . Lo yacht fungeva da casa galleggiante e ufficio governativo. In seguito all’assassinio di Trujillo, il 30 maggio 1961, la sua famiglia tentò di contrabbandare il corpo di Trujillo alle Canarie a bordo di Angelita , ma fu costretto a tornare dal nuovo governo della Repubblica Dominicana.[4]

Scuola nave Patria

Cinque anni dopo la morte di Trujillo, la nave, ora denominata Patria , fu venduta all’operazione Sea Cruises, Inc. nel 1966. Il presidente della compagnia John Blue la registrò a Panama e la mandò a Napoli , in Italia , per ricondizionarla e prepararla per le carte. Venduto ad Antarna Inc., Miami, nel 1969 la nave fu ribattezzata Antarna . Il blu ha portato la nave negli Stati Uniti, ma le autorità portuali hanno attraccato la barca dopo una disputa a Colón, Panama . Charles e Stephanie Gallagher pagarono le tasse per liberare la nave e metterla in mare, anche se Blue conservava ancora i documenti della nave. I due sognavano di rendere la nave una “scuola oceanica” in cui gli studenti integrassero il loro apprendimento tradizionale con l’istruzione a mare. Blu alla fine recuperò la sua nave dopo uno scontro a Panama . [4]

Nave da crociera Sea Cloud 

La nuvola del mare ha attraccato nel porto di Spalato , Croazia , il 30 settembre 2011

Nuvola del mare ad alba vicino a Venezia , agosto 2004

Dopo che la nave è rimasta in porto per otto anni, Hartmut Paschburg e un gruppo di soci di Amburgo l’hanno acquistata, ancora una volta nominando la sua Sea Cloud . Paschburg e altri trentotto uomini salparono la nave per l’Europa, arrivando nel porto di Amburgo il 15 novembre 1978. Sea Cloud trascorse otto mesi in riparazione nell’ormai noto cantiere Howaldtswerke-Deutsche Werft , il cantiere in cui era stata costruita È stata ridisegnata con una capacità di sessantaquattro passeggeri per un equipaggio di sessanta. [5] La nave salpò per la sua prima crociera nel 1979, [4] e da allora è stata descritta dalla guida completa di Berlitz per crociere e navi da crociera come “la nave a vela più romantica a galla”. [12] Nel 2011, Sea Cloud è stata sottoposta a vasti lavori di ristrutturazione presso MWB-Werft, Bremerhaven .[13] Sta ancora operando come una nave da crociera. [4]

  1. Jump up^ Fagan, Kevin (29 agosto 2004). “Carlton Skinner – ha rotto le barriere razziali in marina” . San Francisco Chronicle . Estratto il 5 maggio 2009 .
  2. Jump up to:a b c d i f h i j k l m n “USS Sea Cloud, 1942: WPG-284; IX-99; ex-Ussaro” . Guardia costiera degli Stati Uniti . 20 agosto 2008 .Estratto il 10 maggio 2009 .
  3. Jump up^ “Sea Cloud – IMO 8843446 Sea Cloud, bt. 1931, gt. 2531” .Estratto 13 dicembre 2014 .
  4. Jump up to:a b c d e fg h “A Windjammer scrive cronologia” . Sea Cloud Cruises. 2007. Archiviato dall’originale il 18 aprile 2009 . Estratto l’ 11 maggio 2009 .
  5. Jump up to:a b c Figueiral, J. Ortega. “Alcúdia recibe al’Sea Cloud’, yate que perteneció a Trujillo” (in spagnolo). Diario di Maiorca . Estratto l’ 11 maggio 2009 .
  6. Jump up^ Scull, Theodore (2006). 100 migliori vacanze in crociera 4 .Globe Pequot. pp. 112-115. ISBN 0-7627-3862-6 .
  7. Jump up^ Skinner, Carlton (13 novembre 2008). “USS Sea Cloud, IX 99, Integrazione razziale per l’efficienza navale” . Guardia costiera degli Stati Uniti . Estratto il 10 maggio 2009 .
  8. Jump up^ Jacob Lawrence, biografia di USCG collegamento morto ]
  9. Jump up^http://www.coastguardchannel.com/images/viewerCont/Stories/LawrencePaints_032309.pdf collegamento morto ]
  10. Jump up^ “American Legends: da Calder a O’Keefe: Audio Guide Stop per Jacob Lawrence, War Series: Beachhead, 1947” . Whitney Museum of Art . Estratto il 14 dicembre 2014 .
  11. Jump up to:a b Buckley, William F., Jr. (2004). Miles Gone By: un’autobiografia letteraria . Washington, DC : Regnery Publishing . p. 482. ISBN 0-89526-089-1 .
  12. Jump up^ Ward, Douglas (2009). “Navi a vela” . Berlitz Guida completa alle navi da crociera e da crociera . Berlitz Corporation . Archiviato dall’originale il 1 ° novembre 2009 . Estratto il 10 maggio 2009 .
  13. Jump up^ Blinda, Antje (24 marzo 2011). “Kreuzfahrt-Segler” Sea Cloud “Lady lässt sich liften” (in tedesco). Der Spiegel .
Mostra tutto il testo Nascondi