Guestbook

Scrivi un nuovo post sul Guestbook

 
 
 
 
 
 
I campi segnati con * sono obbligatori
La tua email non verrà pubblicata
Ci riserviamo il diritto di modificare, cancellare o non pubblicare il commento.
Vincent aiello Vincent aiello da Praiano pubblicato il 11 gennaio 2017 alle 11:54:
Oggi gli istituti di Amalfi e maiori hanno fatto assenza di massa perché stiamo nel 2017 ed ancora non abbiamo i termosifoni in tutte le classi all'interno della classi ci sta una temperatura che varia tra 3e5 gradi. Volevo chiederle se si può fare un articolo? Cordiali saluti
Redazione MC Redazione MC da Positano pubblicato il 4 gennaio 2017 alle 18:02:
E' ripristinato il guestbook fatene buon uso
Attilio Attilio da Sanza pubblicato il 15 dicembre 2016 alle 1:41:
Congresso straordinario di Cittadinanzattiva Regione Campania previsto per il 15-16 dicembre 2016 a Caserta è stato rinviato a nuova data da prefissare con decisione presa il giorno 13 dicembre 2016. Oggi comunicato al Nobile Cav. Attilio De Lisa come Delegato Regionale Campano Sapri-Golfo di Policastro.
MicheleCinque MicheleCinque pubblicato il 15 dicembre 2016 alle 0:03:
Si riscatta il Sorrento in Coppa Italia Rossoneri battono il San Tommaso e passano il turno Sorrento – Con una prestazione maiuscola in Coppa Italia i rossoneri si riscattano e battono il San Tommaso con due reti di scarto e passano il turno accendendo alla semifinale dove troveranno l’Ebolitana. Il timore c’era che dopo le due prestazioni di campionato, sia quella esterna di Nola che quella interna con il Solofra finite con un pareggio in rimonta delle avversarie, accadesse la stessa cosa ma stavolta le due reti non sono state rimontate grazie all’essere più aggressivi e concentrati in tutti i settori del campo. Ma specialmente nel reparto arretrato che fino ad oggi ha subito 17 reti nonostante che sia la squadra che ne ha segnate 29, ossia la più prolifica del girone. Grinta, concentrazione, cinismo ma soprattutto il non mollare fino al triplice fischio e non dormire sugli allori dopo che si è andati in vantaggio di due o più reti. Poiché in campionati di questo tipo non puoi mai dire di avere il gatto nel sacco, giacché fino all’ultimo l’avversario si batte per racimolare il risultato più utile che gli conviene e se poi gli dai la corda cammina solo lui e ti cucina ben bene. Invece oggi è stato cucinato il San Tommaso che all’andata aveva vinto per 2-1 ed ambiva a ripetersi almeno cercando di ottenere un pareggio fino alla fine, ma Ciccio Vitale subito ha infranto i sogni dei biancoverdi solo dopo quattro primi quando decentrato in area sulla sinistra ferma la sfera e lascia partire un sinistro alto che si insacca quasi all’altezza dell’incrocio sinistro di D’Auria, dopo la punizione battuta da Bolzan. I costieri sfiorano il raddoppio al 7’ con un colpo di testa in tuffo di Marcucci su un cross dalla destra da parte di Savarese, ma è provvidenziale la deviazione in angolo di un difensore, mentre gli irpini si fanno vedere con una punizione defilata di Siciliano ma l’estremo rossonero non si fa sorprendere. La gara è molto manovrata con dei buoni inserimenti che però non la fanno decollare dal punto di vista delle occasioni. Solo quando siamo verso la fine del tempo di tacco Vialte al 38’ libera Marcucci la cui girata e messa in corner dall’estremo biancoverde, poi dopo un giro di lancette lo stesso attaccante ci riprova di testa ma la sfera va larga di circa un metro. In questa fase finale i costieri battono cassa alla ricerca del raddoppio ma lo stesso Marcucci ci ritenta ma non è fortunato perché la sua palla a scendere scoccata dalle trequarti va alta sopra la traversa di poco al 42’ e poi tutti negli spogliatoi. I primi a tornare sul manto erboso sintetico sono gli irpini, poi la terna arbitrale ed i sorrentini e si da il via alla seconda parte che recita il copione con i rossoneri a tenere la testa ben concentrata e ad imbastire delle buone cuciture. La prima arriva appena dopo sessanta secondi con la punizione battuta da Bolzan con il solitario Marcucci che in area manda la sfera sulla traversa. Ma non farà lo stesso quando corre il 6’ dopo che è stato assegnato un calcio di rigore per un fallo di mano commesso in area da Pingue, l’attaccante si presenta dal dischetto e manda l’estremo da un lato e la sfera dall’altro. Ora dopo le due reti corre in molti un brivido: che si possa riverificare una rimonta da parte degli avversari, ma essa non avviene sia per la grinta, sia per il lottare fino al triplice fischio e sia per una grande concentrazione. Corre il 12’ e la conclusione di Minicone è respinta da D’Auria di piede che poi si rifà con lo stesso mezzo su quella di Vitale, il quale al 18’ dopo un fraseggio con Minicone piazza un destro a giro che termina fuori di poco. Il Sorrento va alla ricerca del gol della sicurezza ed al 19’ un defilato Marcucci manda la palla sull’esterno della rete. L’azione rossonera non si ferma ed al 28’ la palla centrale scoccata ancora da Marcucci è respinta corta da D’Auria con Minicone che in offside segna, dopo tre giri di lancette la punizione dalla destra battuta da Serrapica incoccia nei 5,50 metri la testa di Marcucci la cui palla ad incrociare sfiora il palo. Chiude la giornata delle occasioni al 43’ ancora l’inzuccata di Marcucci che si perde di un nulla alla destra di D’Auria su un angolo battuto da Vitale. Una vittoria che da fiducia ma credibilità nei propri mezzi ma soprattutto in fase mentale, ed ora si aspettano il 4 gennaio per le gare di semifinale contro l’Ebolitana e saranno da vedere perché la posta in palio in coppa è quella che chi la vince, nella finale nazionale, accede direttamente in Serie D. Ma da domani la testa è rivolta alla gara esterna di campionato con il Faiano. In sala stampa un rinvigorito Ciccio Vitale rimarca che “la prima cosa era ribaltare il risultato ed oggi era importante vincere. Per me il gol è vita ma ora l’importante è andare avanti”. Ed il suo primo gol in rossonero dopo la sua venuta è una dedica che faccio “a mio zio che è scomparso quattro anni fa ed anche al presidente perché mi ha chiamato e darò tutto per lui e sono orgoglioso di essere qui un’altra volta”. Un Sorrento che in molte gare si è fatto rimontare ed è evidente che un problema c’è ma “io nelle due gare che ho visto dalla panchina ho visto una grande squadra che forse ha qualche blocco mentale ed ha paura di mantenere il risultato ed oggi su questo stiamo lavorando”. Ovviamente la mente già corre alla semifinale con l’Ebolitana: “In Coppa Italia ce la giocheremo con l’ Ebolitana che è una grande squadra e non sarà facile, però noi ci giocheremo tutte le nostre carte”. Ma lo sguardo è anche rivolto al prossimo impegno di campionato, la quindicesima ed ultima gara del girone di andata, in quel di Pontecagnano, contro il rinvenente Faiano, che gioca su un campo sterrato: “Ci vuole fame e consapevolezza di far parte di una società e famiglia importante e di tenerci strette queste cose, perché in queste categorie è difficile trovare una società che fa un calcio serio”. Una gara, quella odierna, in cui anche i piccoli errori sono stati messi, diciamo, quasi al bando, e si potrebbe ripartire da questo ma mister Turi è fermo poiché “ripartiamo dalle prestazioni perché a prescindere dai risultati guardando solo esso dicendo che i ragazzi sono dei salami prima di oggi ed oggi sono dei fenomeni, quella di oggi non è solo una buona prestazione, ma ne veniamo da quattro o cinque giocate bene….bene, in cui creare 15 o 16 palle gol credo che sia tanto e va sottolineato”. Il rammarico è quello di “aver buttato dei punti al vento a causa delle distrazione dei singoli che sono accadute nelle partite scorse e bisogna andare sulla strada di essere concentrati, cattivi, ringhiosi, grintosi su ogni pallone ed oggi lo si è fatti alla perfezione nonostante che mancavano cinque giocatori”. Da una gara si passa all’altra ed ecco che domenica si gioca sul campo sterrato di Pontecagnano contro il Faiano, e non sarà una gara facile, ma “a noi non interessa il campo perché dopo la partita contro la Rinascita Vico, a Carbonara di Nola, non possiamo avere più paura di questi campi perché anche li siamo riusciti a confezionare molte palle gol e perché abbiamo un’intelaiatura di gioco con cui giocheremo sempre allo stesso modo fino alla fine del campionato”. Ma bisogna “avere rispetto di un difficile avversario che fa una grande densità nella sua metà campo e che riparte forte in contropiede”. Perciò avere il periscopio che gira a 360°. Ritornando alle gare in cui si è persi quattro punti per la rimonta avversaria, tra cui quella di domenica scorsa, qualcuno aveva accennato che forse egli poteva essere esonerato o si dimetteva, ma “sono uno che guarda alle prestazioni e che dicono che devo restare qui fino alla fine, ma se la prestazione ha delle fondazioni solide come il castello, come le abbiamo anche noi, hai più fiducia da parte della società. Io avevo dato la disponibilità al diettore di dare le mie dimissioni ed egli non ne ha voluto sapere ed ho parlato anche con il capitano e con qualche giocatore ed alla fine hanno detto di non fare delle cazzate e di non muovermi”. E si va avanti. COPPA ITALIA DILETTANTI REGIONALE – QUARTI DI FINALE – ANDATA SORRENTO - SAN TOMMASO AVELLINO 2-0 Goals: 4’pt Viatale, 6’st marcucci, rig). SORRENTO (4-3-3): Pezzella sv; Ammendola S 6, Catalano 6, Arpino 6, Bolzan 6; Savarese 6 (22’st Serrapica 6), Fontanarosa 6, Esposito Lauri 6 (17’st Paradisone 6); Vitale 6.5, Marcucci 7 , Minicone 6.5 (39’st Favetta sv). A disp: Santaniello, Terracciano, Gargiulo, Raimondi. Allen: Mario Turi 6. SAN TOMMASO (4-3-3): D’Auria 6; Del Sorbo sv (18’pt Renna 5), Tornatore 6, Schioppa 6, Mallozzi 5; Ammendola M 5, Saveriano 5, Pingue 5; Buonocore 6 (10’st Oladapo 6), Mallardo 6 (10’st D’Acierno 5), Siciliano 6. A disp: Imbimbo, Cotumaccio, Serino, Sorrentino. Allen: Andrea Ciaramella 5. Arbitro: FrancescoEsposito di Torre Annunziata 5. Assistenti: Gianpaolo pregevole (Torre Annunziata) – Giovanni Russiello (Castellammare di Stabia). Ammoniti: Fontanarosa (FCS), Ammendola M (ST), Pingue (ST), Tornatore (ST). Note: giornata serena, 18°; erba sintetica buona, spettatori 200 circa Angoli: 6-0. Recupero: 2’pt e 3’st. GISPA
Susy Pepe Susy Pepe da Amalfi pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 17:27:
Amalfi accelera i tempi e si avvia all’adeguamento dell’impianto di depurazione. Con la posa della prima pietra, in programma sabato mattina alle 10.30 a Largo dei Protontini, prendono il via i lavori di ristrutturazione e completamento funzionale dell'impianto di depurazione a servizio del Comune di Amalfi, per un importo complessivo di 6,4 milioni di euro. L’inaugurazione del cantiere, ad opera del Sindaco di Amalfi Daniele Milano che porrà al suolo e cementerà la pietra angolare dell’importante opera pubblica, avverrà alla presenza del Vice Presidente della Giunta Regionale della Campania, on. Fulvio Bonavitacola. Il sindaco Daniele Milano così definisce l'avvio dei lavori: “Un importante momento per la Città e per la sua ulteriore qualificazione ambientale e turistica”. Destinato a trasformare l’esistente depuratore in un moderno e funzionale impianto, degno di una città di mare dalla marcata vocazione turistica, il progetto di riqualificazione prevede una serie di interventi migliorativi tra i quali il ripristino della condotta sottomarina, l'ottimizzazione del sistema di drenaggio urbano e delle stazioni di sollevamento, l'adeguamento funzionale del ciclo di depurazione, un potenziamento dell'impianto elettrico, la sistemazione architettonica delle aree esterne all'impianto, la sistemazione e riqualificazione dell'area antistante il complesso depurativo, quattro stazioni di sollevamento, interventi sul costone e lungo il vallone Cieco ed un impianto di monitoraggio dell'area.
Umberto Di Micco Umberto Di Micco pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 15:29:
A 450 anni dalla nascita di Giambattista Basile, Giugliano in Campania dedica un mese di eventi al suo celebre cittadino nel periodo delle festività natalizie. Con la II edizione di “Giugliano Città Natale” il popoloso comune partenopeo – oltre 120mila abitanti – rende omaggio al padre della fiaba con una serie di appuntamenti che vedono protagonisti attori, cantanti, musicisti, scrittori, giornalisti e artisti. Dallo scorso 8 dicembre fino al 6 gennaio 2017, la magia del Natale incontra il mondo fantastico della fiaba con la kermesse organizzata dal Comune di Giugliano e patrocinato dalla Regione Campania, che ospita anche concerti, spettacoli teatrali, cabaret, performance artistiche, animazione per le strade cittadine, incontri a tema e momenti di approfondimento, tutto ad ingresso gratuito. Numerosi gli appuntamenti basiliani nella programmazione affidata, in qualità di coordinatrice, all’attrice Teresa Barretta: dai talk show con studiosi, artisti e giornalisti, alle rappresentazioni sceniche delle fiabe e soprattutto i suggestivi “Luoghi del Basile”, cinque giornate durante le quali i cortili ed i palazzi del centro storico cittadino ospiteranno recitazioni delle fiabe del Basile, interpretate da attori in costume d’epoca. Lo schema teatrale individuato prevede la recitazione di 5 fiabe al giorno, in 5 spazi diversi, per ognuna delle 5 giornate in cui si sviluppa “Lo Cunto de li Cunti”. Dopo lo spettacolo inaugurale di Angelo Di Gennaio, “Il comico al servizio del cittadino”, andato in scena nel salone delle feste dello storico palazzo Palumbo-Pinelli Duchi di Acerenza, il cartellone prevede anche vari appuntamenti musicali. In programma lo showcase dei Foja il 17 dicembre; il live della band La Maschera guidata dal cantautore Roberto Colella il 20 dicembre; il concerto acustico della cantante e attrice Lina Sastri, in programma nella seicentesca Chiesa Collegiata di Santa Sofia il prossimo 30 dicembre. Per i più piccoli, giovedì 22 dicembre c’è Biancaneve vs Strega della Compagnia dell’Arte del Teatro delle Arti di Salerno, mentre il giorno successivo, il 23 dicembre, va in scena Masha e Orso Live Show, musical campione nazionale d’incassi nel 2016. Nelle stesse date spazio anche alla comicità “Made in Sud” con Pasquale Palma il 22 dicembre e i CD Rom il 23 Dicembre. Mentre il 30 dicembre ci sarà l’esilarante Peppe Iodice di scena sulla zona costiera giuglianese. Tanti anche gli incontri culturali promossi con il format Incontri d’Autore, da “I Like presepe” con Don Gennaro Matino, a “Fatti di Sud” con scrittore Carlo Puca - autore di “Il Sud deve Morire” - e il giornalista/ scrittore Antonio Menna con la sua ultima opera “L’orso marsicano ucciso come un boss ai Quartieri Spagnoli”. E ancora, “Donne a Colori” con la partecipazione della make up artist Benedetta Riccio e della giornalista e scrittrice Fiorella Corrado - con il suo celebrato Rosa Carne - e ovviamente un ciclo di incontri dedicati a Basile dal titolo “Città della fiaba”. Ad arricchire il programma anche le iniziative sociali di “Un sorriso in ospedale” previsto per il 24 dicembre, i canti di Natale e le musiche della tradizione con i “Non solo Gospel” il 21 dicembre, i Damadakà e Gianni Aversano il 26 dicembre a Lago Patria, il Coro Armonia il 29 dicembre e lo “Street Tango”, in programma il 4 gennaio nel centro storico giuglianese.
Biagio Russo Biagio Russo da Gricignano di Aversa (CE) pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 15:16:
Violenza di ogni genere, “La mia San Marcellino” promuove convegno “Le mani a posto” SAN MARCELLINO. “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci”. Così lo scrittore sovietico Isaac Asimov definiva coloro i quali si avvalgono della forza di sopraffazione derivante dalla molestia fisica per imporre i loro pensieri o, semplicemente, perché lo ritengono giusto. E’ il cuore della società, oggi, a ripudiare queste forme di sopruso, parlandone in modo veemente ed invitando le vittime a denunciare. E’ su questi presupposti che l’associazione no profit “La mia San Marcellino” (attiva in tutto l’agroaversano), ha organizzato il convegno “Le mani a posto”, che si terrà sabato 17 dicembre, alle ore 16:30, all’interno della scuola media “Leonardo Da Vinci” di Via Starza. Saranno diversi i personaggi che porteranno la loro testimonianza, con l’intento di fornire un quadro generale del fenomeno del femminicidio, che continua a mietere vittime, passando attraverso una quotidianità caratterizzata da diverse forme di violenza. A moderare l’evento sarà Adele Santoro. Porterà i suoi saluti il sindaco Anacleto Colombiano, cui seguiranno gli interventi dei relatori Gennaro Imperatore, noto criminologo e psicoterapeuta; Flora Beneduce, Consigliere Segretario Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Campania; Luca Rossetti, pubblico ministero; Don Luigi Merola, prete simbolo della lotta alla camorra; Fernando Antonio Rigliaco, Presidente dell’associazione Onlus “Donne Unite” di Casaluce operativa con lo sportello antiviolenza. LA MIA SAN MARCELLINO - “L’associazione è nata con l'obiettivo di diventare un punto di riferimento per quelle famiglie che stanno attraversando un momento buio, perché insieme è tutto più facile - dice la presidente Adele Tonziello -. Lo scopo è puramente benefico. La nostra realtà è composta da persone umili, che hanno a cuore il bene del nostro territorio. Vogliamo impegnarci nel socio- volontariato e vogliamo farlo qui, dove siamo nati e cresciuti, dove sono nati i nostri figli. A loro vogliamo insegnare ad amare la nostra terra come l'abbiamo amato noi dalla nascita. Tutto questo è possibile con il vostro sostegno. Sii il cambiamento che avvenga nel mondo”. A comporre il gruppo Rino Pagano, Luigi Conte, Pasqualina Tonziello, Giuseppe Tonziello, Michela Conte, Angela Secondo ed Adele Santoro.
segnalanotiziadove sta segnalanotiziadove sta da Positanon pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 15:03:
Segnala notizia dove sta. Scrivi al direttore e segnala notizia reindirizzano tutti a Dillo a Positanonews che fate???
Salvatore Russo Salvatore Russo da Sorrento pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 14:35:
Domenica 18 dicembre - ore 20,00 Chiesa della SS.ma Annunziata - Sorrento per "M'Illumino d'inverno" Penisola Sorrentina Festival presenta un Concerto speciale Fiorenza Calogero in: Neapolis Mediterranea Fiorenza Calogero: Voce e tamburi a cornice Marcello Vitale: Chitarra battente e chitarra barocca Ingresso libero fino a esaurimento posti
Salvatore Russo Salvatore Russo da Sorrento pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 14:31:
Sabato 17 dicembre ore 20,00 Chiesa della SS.ma Annunziata - Sorrento per "M'Illumino d'inverno" - Penisola Sorrentina Festival - Sorrento Jazz Rita Ciccarelli & Flowin'Gospel in: "GOD IS AMAZING" - Christmas Tour Contralti: Antonella Ciocchi-Rita Salvarezza Tenori: Fabio Saggiomo-Luigi Impagliazzo Soprani: Tilde Barbaro-Rita Ciccarelli Piano e tastiere: Mario Corcione Basso: Domenico Peluso Batteria: Antonio Esposito Ingresso libero fino a esaurimento posti
Rossella Fusco Rossella Fusco da Salerno pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 13:29:
Botteghe d'Autore XI EDIZIONE ‘BOTTEGHE D’AUTORE’ DAL 22 DICEMBRE ALL'8 GENNAIO 2017 DA JAMES SENESE A GIORGIO PASOTTI, IL PROGRAMMA ‘WINTER EDITION’ CON 10 EVENTI DISLOCATI TRA I COMUNI DEL CILENTO E DEI MONTI ALBURNI Artisti del calibro di James Senese, Enzo Gragnaniello, Peppe Servillo & Solis String Quartet, la Compagnia Daltrocanto, Mario Maglione, Francesco Di Bella, Piervito Grisù e l’attore Giorgio Pasotti. Sono questi alcuni dei nomi d’eccezione che animeranno la serie di eventi invernali targati ‘Botteghe d’Autore’, la rassegna musicale, artistica e culturale che da undici edizioni vede alternarsi sul palcoscenico albanellese la selezione di talenti nascosti alla presenza di nomi dall’altissimo profilo artistico. Si parte il 22 dicembre e si andrà avanti fino all'8 gennaio 2017, con eventi e concerti gratuiti, uniti ad escursioni sui territori coinvolti. La novità rispetto agli eventi d'autore precedenti, riguarda il sodalizio tra cinque comuni del Cilento e dei Monti Alburni: Castelcivita, Albanella, Corleto Monforte, Sant'Angelo a Fasanella e Roscigno. Il partenariato conta Castelcivita in qualità di Ente capofila del progetto e punta ad intensificare la collaborazione di realtà affini per natura e contesto, al fine di arricchire il prestigio della formula che da sempre è alla base della kermesse: valorizzare e divulgare la canzone di qualità. Caratteristiche e scenografiche saranno le cornici dei luoghi in cui si svolgeranno le serate, come le grotte di Castelcivita o l’interno del santuario della grotta di San Michele Arcangelo. L’iniziativa si colloca nell’ambito degli interventi co-finanziati dalla Regione Campania - Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo, nell’ambito del POC Campania 2014-2020 e contempla un calendario ricchissimo tra esibizioni musicali e sceniche, che va ad aggiungersi ai grandi numeri degli appuntamenti passati. Ricordiamo le esibizioni di Peppe Barra, Raiz e Fausto Mesolella, Rocco Papaleo quartet, Francesco Baccini, Alberto Fortis, Pietra Montecorvino, Erica Mou, Max Manfredi, Peppe Voltarelli, Mirco Menna e tanti altri. «Questa edizione invernale – dichiara Ivan Rufo, direttore artistico - è qualcosa di unico per il territorio campano, data la straordinarietà delle location; andiamo dall’incredibile scenario delle Grotte di Castelcivita a quello della Grotta di S. Michele di Sant'Angelo a Fasanella, passando per i borghi degli comuni partner, dove la qualità delle proposte artistiche amplificherà la loro bellezza. Si è dato vita ad una sinergia eccezionale che riesce a portare turismo e cultura in tutto il territorio, anche attraverso le escursione previste nei luoghi della manifestazione». CALENDARIO COMPLETO DEGLI EVENTI: 22 dicembre 2016 Corleto Monforte Ore 20.30 – P.zza Umberto I ENZO GRAGNANIELLO 23 dicembre 2016 Castelcivita Ore 20.30 – P.zza Santa Sofia COMPAGNIA DALTROCANTO 26 dicembre 2016 Corleto Monforte Ore 16.30 – Sala Polifunzionale Leggenda, cultura e tradizione da San Nicola alle melodie dei menestrelli 26 dicembre 2016 Roscigno Ore 20.30 Sala Imperial MARIO MAGLIONE 27 dicembre 2016 S.Angelo a Fasanella Ore 20.30 Interno Santuario Grotta di San Michele Arcangelo PEPPE SERVILLO & SOLIS STRING QUARTET 28 dicembre 2016 Castelcivita Ore 20.30 – Chiesa di San Cono Recital live Christmas – I Canti della notte che ha cambiato la vita dell’uomo 29 dicembre 2016 Grotte di Castelcivita Ore 20.30 -Grotte Teatro Novanta presenta ‘Natale Napoletano’ con la regia di Gaetano Stella 30 dicembre 2016 Matinella di Albanella Ore 20.30 – Aula polifunzionale Chiesa San Gennaro JAMES SENESE E NAPOLI CENTRALE 4 gennaio 2017 Albanella Ore 21.00 – Centro sociale FRANCESCO DI BELLA (full band) Piervito Grisù 8 gennaio 2017 Ore 18.30 Grotte di Castelcivita GIORGIO PASOTTI in ‘Da Shakespeare a Pirandello’ Regia di D. Cavuti – Supervisione artistica G. Stella
mauro romano mauro romano da nola - na pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 10:27:
La Compagnia Teatrale Stabile Nolana "Pipariello", in scena al teatro “Umberto” di Nola con l’opera postuma di Salvatore Pipariello, “Dal Marchese” Nola, Mauro Romano - La Compagnia Teatrale Stabile Nolana "Pipariello" ritorna in scena venerdì 16 e sabato 17 dicembre prossimo, alle ore 20:30 presso il Teatro Umberto di Nola, con la nuova opera “Dal Marchese”, un inedito postumo del compianto fondatore Salvatore Esposito “Pipariello”, che caratterizzerà la stagione 2016/17 dello stimato gruppo artistico della Città dei Gigli. Trattasi di una commedia in due atti che si avvarrà della regia ed adattamento di Peppe Ciringiò, per due ore circa di divertimento assicurato. Il cast si compone degli artisti storici della compagnia, ovvero Luigi Pedone, Antonio Pipariello, Cristina Simonetti, Maura Tronci, Giovanni Onorato, Peppe Ciringiò, Bina Casoria. A questi si affiancheranno le new entry Luigi Fedele, Antonietta Infante, Marica Manna, Enrico Napolitano, Gianluca Sirignano. La commedia inedita, è stata scovata tra i tanti scritti che Salvatore Pipariello conservava gelosamente e che mai pensava dovesse essere qualcun altro, ovvero il figlio Antonio, a dover presentarla senza il papà, scomparso prematuramente per un male incurabile. Un indizio di trama del lavoro ci rivela del marchese Crispino Delli Conti che, in occasione delle feste natalizie, ha l’abitudine di invitare a casa sua … per scoprirlo è necessario recarsi al teatro Umberto, (ripetiamo, il 15 o il 16 dicembre – ore 20,00). Per prenotazioni biglietti al prezzo di euro 10,00, rivolgersi al Cinema Savoia (tel. 0815127683) – al Teatro Umberto ( tel. 0818231622) oppure ad Antonio Esposito Pipariello (3474449929).
nicola garofano nicola garofano da boscotrecase pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 9:40:
Tiziana De Giacomo in scena al Teatro Trianon Viviani di Napoli Da mercoledì 4 gennaio a domenica 8 l’attrice sarà nel cast dello spettacolo Zappatore con Francesco Merola per la regia del maestro Bruno Garofalo Da mercoledì 4 a domenica 8 gennaio 2017 al Teatro Trianon Viviani di Napoli, Tiziana De Giacomo torna in scena con Zappatore, una nuova e importante avventura artistica per l’attrice campana. La rappresentazione è originaria del ‘53 scritta da Enzo Vitale, liberamente ispirata alla canzone Zappatore (1928) di Libero Bovio e musicata da Ferdinando Albano. La regia è curata dal maestro Bruno Garofalo, assistente alla regia Gennaro Monti, con la direzione musicale di Nino d’Angelo. Protagonista Francesco Merola, figlio del grande Mario Merola. “Mario Merola – dichiara Tiziana De Giacomo – è uno straordinario interprete dell’anima popolare della città. Sembra banale dirlo ma Mario Merola è stato uno dei principali precursori della canzone partenopea, il vero Re della Sceneggiata napoletana. Grazie a lui, questo genere teatrale, ha varcato i confini partenopei e nazionali, raggiungendo anche l’America. Merola, non a caso è soprannominato “il Re della Sceneggiata”, perché è stato il primo in assoluto a dare un volto e popolarità a questo genere tipicamente regionale e una dimensione nazionale, prima sconosciuta, fino ad arrivare a rappresentare tutto questo anche al di fuori del palcoscenico, facendone un genere cinematografico”. “Era amatissimo da tutto il popolo – ricorda ancora Tiziana - si faceva voler bene da tutti, e ancora oggi, c’è manifestazione di questo grande affetto nei suoi confronti, tant’ è vero che, proprio con questa esperienza di questi giorni, sto vivendo il viscerale amore che la gente di Napoli nutre ancora nei suoi confronti. Una cosa veramente unica come fosse un santo da venerare”. Zappatore andrà in scena in prima nazionale al Trianon di Napoli, per poi proseguire in tutta Italia e anche all’estero. Lo spettacolo è un omaggio a dieci anni dalla morte del Patriarca della sceneggiata, Mario Merola. In una miscela di tradizioni e teatro verità, Tiziana De Giacomo, interpreterà Elvira, nella versione cinematografica interpretata da Mara Venier, una borghese vagamente razzista e classista, che accoglie nel proprio mondo, un uomo di un'estrazione sociale più bassa, seppure amandolo, non accetta la sua provenienza e gli chiede di rinnegare la sua famiglia e le sue origini. Ciò accade, ma… “Elvira è un personaggio molto stimolante per me - racconta Tiziana- i ruoli dei cattivi non sono molto semplici, un personaggio complesso pieno di sfumature. Ho cercato di dare una chiava austera e gelida, mantenendo il suo atteggiamento perennemente snob, fino ad arrivare all’inizio del secondo atto, quando litiga pesantemente con il fidanzato, a far uscire fuori tutta la rabbia e la delusione di non avercela fatta a tenere per sé il suo Mario, tutto questo grazie anche all’aiuto del regista Bruno Garofalo.” Tiziana De Giacomo, sempre da gennaio, proseguirà con lo spettacolo teatrale musicale di successo, "Caffè Notturno: c'è di peggio care signore" con il Maestro Antonio Casagrande, in una versione totalmente napoletana sia canora che recitativa. Zappatore andrà in scena al Teatro Trianon Viviani da mercoledì 4 a domenica 8 gennaio 2017. Gli interpreti sono: Zi’ Francisco (il padre) Francesco Merola, Fimumena (la mamma) Lina Santoro, Mario (Il figlio) Gianni Fiorellino, Elvira (la fidanzata) Tiziana De Giacomo, Fasulillo (contadino fidanzato di stella) Massimo Salvetti, Stella ( contadina) Gina Perna,Gesummina (contadina) Valentina Nicolella, Carmilina (contadina) Rossella Di Biase, Andrea (il padrone delle terre)Antoinè, Liliana (amica di Elvira – borghese) Rossella Amato, Genoveffa (borghese), Arianna Liguori, Otello (borghese) Diego Macario, Ettore (borghese) Gennaro Monti. Ufficio stampa Nicola Garofano - mob 334 7320137 email garofano27@gmail.com Virginia Maresca – mob 393.9074883 email virginia.maresca79@gmail.com
Elio Elio da Ravenna pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 9:29:
Egr. Direttore, Scopro questa mattina la nuova veste grafica di Positanonews....! Mi piace!! Ma mi piaceva anche leggere i commenti che molte persone facevano sulle notizie pubblicate!! Mi sembra di capire che quel "link" diretto non esiste più...giusto?? Saluti e buone feste!! Elio Esposito
elio elio da esposito pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 9:26:
Egr. Direttore, Scopro questa mattina la nuova veste grafica di Positanonews....! Mi piace!! Ma mi piaceva anche leggere i commenti che molte persone facevano sulle notizie pubblicate!! Mi sembra di capire che quel "link" non esiste più...giusto?? Saluti e buone feste!! Elio Esposito
mauro mauro da nola - na pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 9:23:
Nummere, la scostumatissima tombola di Gino Curcione il 2 gennaio al Teatro Barone di Melito Appuntamento da non perdere il prossimo 2 gennaio al teatro Barone di Melito. Arriva lo spettacolo Nummere, ideato e interpretato da Gino Curcione, è un excursus coltissimo sui numeri, sulla cabala, sulla numerologia e sul gioco in sé. Curcione, vestito da procace popolana napoletana un po’ maliarda, intesse intorno ai numeri estratti un’inesauribile fantasmagoria d’invenzioni e trovate. Il suo è un vero happening linguistico che parte dalla neutra astrattezza dei numeri, per tradursi nel più palpitante vissuto dei vicoli (a Natale, soprattutto nei Quartieri Spagnoli): spettacolarizzazione di vita vera e ripetuta. Teatralizzazione della tombola napoletana, Nummere riscuote da sempre un grande successo di pubblico e si colloca tra i più amati spettacoli della tradizione teatrale. Così a Melito, lo spettacolo promette di regalare una serata di sano divertimento e di aggregazione. Divertenti e da scoprire, nonché decisamente folkloristici i premi che Curcione consegnerà ai vincitori delle estrazioni. Gli spettatori, vincitori di ambi, terni, etc., sono chiamati sul palco e sottoposti ad una serie di provocazioni, sberleffi affettuosi e allegria da parte del bravissimo attore Gino Curcione. Nummere, la scostumatissima tombola di Gino Curcione il 2 gennaio al Teatro Barone di Melito Appuntamento da non perdere il prossimo 2 gennaio al teatro Barone di Melito. Arriva lo spettacolo Nummere, ideato e interpretato da Gino Curcione, è un excursus coltissimo sui numeri, sulla cabala, sulla numerologia e sul gioco in sé. Curcione, vestito da procace popolana napoletana un po’ maliarda, intesse intorno ai numeri estratti un’inesauribile fantasmagoria d’invenzioni e trovate. Il suo è un vero happening linguistico che parte dalla neutra astrattezza dei numeri, per tradursi nel più palpitante vissuto dei vicoli (a Natale, soprattutto nei Quartieri Spagnoli): spettacolarizzazione di vita vera e ripetuta. Teatralizzazione della tombola napoletana, Nummere riscuote da sempre un grande successo di pubblico e si colloca tra i più amati spettacoli della tradizione teatrale. Così a Melito, lo spettacolo promette di regalare una serata di sano divertimento e di aggregazione. Divertenti e da scoprire, nonché decisamente folkloristici i premi che Curcione consegnerà ai vincitori delle estrazioni. Gli spettatori, vincitori di ambi, terni, etc., sono chiamati sul palco e sottoposti ad una serie di provocazioni, sberleffi affettuosi e allegria da parte del bravissimo attore Gino Curcione.
mauro mauro da nola - na pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 9:20:
Strappo politico in Dc, il vice Segretario Politico vicario dott . Mario Eugenio Sepe, presenta le dimissioni per seguire un progetto politico condiviso anche dalla Dirigenza Campana dott. Antonio Coppola Un progetto politico con valori Cristiani ma con serie ambizioni di politica partecipata. L'immobilismo della storica Dc non è compatibile con i progetti territoriali e nazionali. Tuttora si stanno svolgendo accordi di sinergie per il centro destra e valorizzare tutte le menti libere intellettualmente. A breve seguirà conferenza stampa.
Nobile Attilio De Lisa Nobile Attilio De Lisa da Sanza pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 8:25:
non riesco più ad inviare articoli e foto come prima oltre a vedere lo stesso positanonews come prima come mai
Attilio Attilio da Sanza pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 8:20:
non riesco più a pubblicare articoli come prima allegando foto e a vedere come prima lo stesso positanonews
Attilio Attilio da Sanza pubblicato il 14 dicembre 2016 alle 8:16:
non riesco più a pubblicare articoli come prima allegando foto