Meta, violenza di gruppo a turista inglese. Oggi ne parlano tutti i giornali

Meta di Sorrento . La vicenda del  branco che ha approfittato di una turista inglese 50enne, sottoponendogli la “droga dello stupro” (z-drugs e benzodiazepine) è uscita oggi su tutti i giornali . Erano tutti lavoratori provenienti dalla Penisola Sorrentina e dalla provincia di Napoli in Campania , che lavoravano all’hotel Alimuri nel 2016 , tutto personale che ora non c’è più  nel noto albergo metese, ed avrebbero avuto  il vizio di adescare le donne e narcotizzarle: gli agenti della squadra mobile di Napoli uniti al Commissariato della Polizia di Sorrento, hanno dato esecuzione del mandato di custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale di Torre Annunziata.

I cinque dipendenti in questione sono Antonino Miniero, Gennaro Davide Gargiulo, Fabio De Virgilio, Raffaele Regio, Francesco Ciro D’Antonio e provengono da Massa Lubrense, Portici, Torre del Greco e Vico Equense. Il gruppo conservava e condivideva foto e video dei loro “trofei”, attraverso una chat chiamata “Cattive abitudini”, con la scoperta di tale fosca situazione, emersa dopo il sequestro degli smartphone dei lavoratori, arrivato in seguito alla denuncia della vittima dall’Inghilterra.

Oltre alla Rai anche un servizio di Studio Aperto e oggi tutti i giornali ne hanno parlato con particolari sconcertanti.

 

 

Turista drogata e stuprata a Meta su Il Messaggero

Album di Default, non rinominare o modificare in alcun modo