Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Mobilità green: aiutare l’ambiente risparmiando

È bello salire in auto e visitare amici, andare al lavoro o fare shopping, ma le auto sono anche una delle principali fonti di inquinamento atmosferico. I gas di scarico prodotti dai motori a benzina e diesel contengono fuliggine e una serie di gas inquinanti, tra cui monossido di carbonio, anidride solforosa e ossidi di azoto, che possono ridurre la qualità dell’aria che respiriamo. Contengono anche alte concentrazioni di anidride carbonica, un “gas serra” che è stato collegato al riscaldamento climatico. Segui questi consigli per guidare in modo più efficiente: bruciare meno carburante, ridurre le emissioni e risparmiare denaro:

  1. Esaminare le tecnologie dei carburanti meno inquinanti

Esistono molte alternative ai motori a benzina e diesel che possono avere un minore impatto sull’ambiente e allo stesso tempo tenere d’occhio i prezzi del carburante. Considerate le seguenti opzioni quando si acquista un’auto nuova:

Auto elettriche: sono alimentate da una batteria ricaricabile, quindi non producono gas di scarico. Molte nazioni ormai offrono incentivi finanziari per l’acquisto di auto elettriche. Se siete interessati all’acquisto di un’auto elettrica, chiedete al vostro concessionario di fiducia come ottenere uno sconto sulla spesa e informatevi sulla presenza di distributori o punti di ricarica per questa specifica tipologia di auto.

 

  • Veicoli alimentati a gas: utilizzano materiali come il gas di petrolio liquido (GPL). Questo carburante produce meno fuliggine e gas di scarico come gli ossidi di azoto, ma produce comunque quantità significative di anidride carbonica. Il biometano ricavato da prodotti di scarto è un altro combustibile in fase di sviluppo.

 

  • Biodiesel e il bioetanolo: sono entrambi combustibili che possono essere prodotti in modo sostenibile. Il biodiesel può essere ottenuto da vecchi oli da cucina e colture vegetali appositamente coltivate, e il bioetanolo da materiale vegetale fermentato. I motori esistenti possono già affrontare un’accurata miscela di benzina e bioetanolo o diesel e biodiesel. Sebbene il biodiesel possa essere prodotto in modo sostenibile, produce comunque gas inquinanti quando viene bruciato, anche se in quantità minime.

 

  1. Car pooling

Il car pooling è una soluzione altamente adoperata, specialmente quando si fa parte di un vasto gruppo di persone che si recano nel vostro stesso luogo di lavoro. Mettetevi d’accordo con i vostri colleghi per fare un unico viaggio con un solo veicolo, dividendo tra di voi le spese del carburante. Questo vi farà risparmiare denaro, oltre a diminuire l’impatto ambientale. Poiché il car pooling è molto popolare, è anche possibile trovare comunità locali specializzate nel car pooling. Gruppi di social network, forum online, app e siti web offrono l’accesso a persone che sono più che disposte a condividere la propria auto per diminuire le spese del viaggio.

 

  1. Evitare viaggi brevi ed eccessivi

Cercate di pianificare la vostra giornata in modo da utilizzare l’auto il meno possibile. Fate una lista delle cose da fare prima di partire per le vostre commissioni, questo vi farà risparmiare tempo, denaro e inquinerà di meno. I motori consumano più carburante quando sono freddi e la maggior parte dei brevi viaggi che fate saranno eseguiti esclusivamente in modalità “fredda”. Il carburante tende a non essere bruciato in modo efficiente, il che si traduce anche in maggiori emissioni dannose per l’ambiente. I viaggi brevi creano inoltre una maggiore usura del motore.

 

  1. Mantenere la giusta pressione all’interno delle ruote

In questo modo si riduce l’usura degli pneumatici e ne aumenta la longevità, risparmiando così denaro. Si risparmia anche materia prima preziosa: per produrre un nuovo pneumatico occorrono 27 litri di petrolio. Guidando con degli pneumatici gonfiati in maniera errata, diminuirà la loro durata, costringendovi ad acquistarne di nuovi. Anche glii pneumatici poco gonfi, inoltre, aumentano il consumo di carburante fino al 10%. Fate un controllo della pressione all’interno delle ruote almeno una volta al mese, non richiede molto tempo e vi farà risparmiare.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.