Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Le 6 più grandi sfide affrontate dagli sviluppatori di app

Sono diverse sfide affrontate dai migliori sviluppatori di app e web ogni volta che iniziano a lavorare su una nuova app mobile. Vediamo quindi quali sono le 6 maggiori sfide che questi devono affrontare:

1. Creazione di app che abbiano successo

Oramai esiste un’infinita competizione nel mercato delle app e certi settori sono davvero saturi. E’ quindi molto difficile riuscire a creare un’app che venga notata in questo mare.
La soluzione che si deve cercare è quella di realizzare un’app che abbia una bella grafica, funzioni utilizzabili e design intuitivo. Insomma, mirare a fornire un’esperienza salutare. Un consiglio potrebbe essere quello di prendere spunti da app di successo del settore per capire quali sono i loro punti di forza e cosa gli utenti cercano.

2. Realizzare un’app per piú dispositivi

Gli utenti utilizzano molti dispositivi diversi con schermi di dimensioni diverse e progettare un’app che possa essere utilizzata solo su un’unica piattaforma è un grande punto negativo. Quindi, la sfida è creare un’app in grado di funzionare su più dispositivi possibili, nello stesso modo. Innumerevoli piattaforme mobili presentano limitazioni diverse basate su dimensioni dello schermo, requisiti del sistema operativo, tecnologie integrate, intensità dei pixel, ecc. Ma non solo. È necessario considerare anche il sistema operativo: iOS, Android o Windows. Ognuno di questi tre ha i propri modelli di interfaccia utente.

3. Rendere l’app interattiva

Le interazioni sono importanti quanto la progettazione reattiva. I dispositivi mobili oggi sono carichi di sensori ad alta tecnologia, offrendo così una miriade di opportunità. La creazione di interazioni, tuttavia, richiede molto tempo e può essere una sfida da affrontare durante la fase di progettazione.

4. Mantenere l’app semplice e chiara

Se gli utenti devono pensare troppo per riuscire ad utilizzare l’app, significa che questa non è di buona qualitá. La sfida è progettare un’applicazione che si spiega da sé e che non abbia bisogno di manuali di istruzioni per essere capita. È possibile utilizzare miniature e icone per visualizzare le informazioni in modo compatto. Tuttavia, assicurati che queste icone corrispondano agli elementi dell’interfaccia utente nativi di ciascun sistema operativo.

5. Prestazioni e durata della batteria

La sfida qui consiste nel progettare un’app funzionante e priva di bug che funzioni con il minimo della batteria possibile. Le prestazioni, tuttavia, sono percepite diversamente dai diversi utenti dell’app, bisogna quindi trovare un compromesso. E poi ci sono i diversi dispositivi: l’app potrebbe funzionare bene sul dispositivo più recente, ma molti utenti ancora utilizzano strumenti meno recenti. Troppe immagini o effetti visivi possono compromettere le prestazioni dell’applicazione su versioni precedenti.

6. Connessione con l’utente

Il mercato delle app sta cambiando rapidamente. L’innovazione e la creatività hanno reso questo ecosistema altamente attivo e connettersi con gli utenti è diventato quindi fondamentale. La chiave è far sentire a proprio agio gli utenti. Pensare oltre il design user-friendly e le funzionalità interattive, dare loro un design riconoscibile, colori e loghi che si imprimano nei loro ricordi. Inoltre, è importante essere sempre lì per gli utenti e pronti a rispondere. Ascoltare i loro feedback, fare attenzione ai loro problemi, anche i più piccoli, ringraziare quelli che trovano bug e fornire loro sempre un aiuto immediato. Questa è la chiave per assicurarsi utenti felici e fedeli.

Il mercato delle app è sempre piú agguerrito e sempre piú saturo. Diventa quindi fondamentale oltre a saper trattare le sfide qui elencate, redigere un piano di marketing efficace. Spesso infatti, un’app di successo è composta da circa il 90% di marketing e 10% di sviluppo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.