Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

In arrivo risparmi sulle bollette di gas e luce anche in Campania

L’ultimo annuncio dell’ARERA è destinato a risollevare gli animi (e il portafoglio) delle famiglie italiane: stando alle ultime dichiarazioni, infatti, si registrerà una diminuzione dei costi sulla bolletta di gas e luce in tutta Italia a partire da aprile. Nello specifico, si parla di un calo dei prezzi nel mercato tutelato, ad aprile 2019, pari al -9,9% per il gas e al -8,5% per la luce elettrica. Naturalmente anche la Campania figura nella lista delle regioni che usufruiranno di questo calo dei prezzi delle materie prime.

 

Risparmio per le utenze in Campania

 

Secondo le previsioni si potrà arrivare a risparmiare fino a 334 euro all’anno per nucleo familiare. Il tutto per merito dell’iniziativa lanciata dal Codacons, che ha ottenuto condizioni contrattuali vantaggiose per una durata di 12 mesi. Suddividendo le voci di spesa ecco cosa emerge: per la luce si potranno risparmiare ogni anno 137 euro (tariffa monoraria) e 112 euro (tariffa bioraria). Per il gas, invece, si registra un risparmio annuale di circa 197 euro. Per usufruire di questi sconti però, serve aderire al gruppo d’acquisto, le cui iscrizioni sono al momento aperte.

 

I vantaggi del passaggio al mercato libero

 

Ovviamente chi non aderisce al gruppo d’acquisto del Codacons Campania e non rientra nel regime di maggior tutela, non usufruisce di questi risparmi. D’altro canto, nonostante ciò, la scelta del mercato libero (fra l’altro presto obbligatoria) appare comunque più conveniente rispetto al mercato tutelato. Il tutto perché i dati dicono che grazie alla liberalizzazione si può risparmiare fino al 30% in bolletta: si parla di cifre che oscillano intorno ai 100 euro nel 2018 e nel 2019. Ma i vantaggi del mercato libero non si esauriscono qui dato che è, ad esempio, possibile fare il confronto tra le varie tariffe di gas disponibili utilizzando gli appositi configuratori online e scegliere così quella più adatta alle proprie esigenze di consumo. Una cosa che non era possibile fare nel mercato tutelato e che aumenta di molto le possibilità di risparmio per i consumatori.

 

Le perplessità delle associazioni dei consumatori

 

Le associazioni a tutela dei consumatori come il Codacons, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non sono in vena di gioire per il calo dei costi in bolletta. Questo scetticismo è dovuto al fatto che l’abbassamento del prezzo non è ritenuto sufficiente. Nella fattispecie, il motivo alla base del lecito dubbio dipenderebbe dagli oneri di sistema, considerati ancora troppo costosi. Non solo, perché stando al parere di Federconsumatori, questo valore sarebbe destinato a crescere: cosa che lo renderebbe una vera e propria “tassa nascosta”, capace di disperdere la convenienza del calo dei prezzi delle materie prime.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.