SORRENTO, SAGRISTANI E APREDA ELETTI ALLA PROVINCIA. ECCO TUTTI I CONSIGLIERI

0

Luigi Cesaro ha vinto in maniera schiacciante come da previsioni alla presidenza della Provincia di Napoli del Pdl, è stato eletto con 809.349 voti, con una percentuale del 58,28% e dalla penisola sorrentina arrivano ben due cosiglieri Piergiorgio Sagristani, già assessore uscente alla provincia con il centrosinistra, di Sant’ Agnello, e Raffaele Apreda di Sorrento, che è riuscito ad affermarsi nel collegio della penisola sorrentina con Capri e Anacapri. Assessore di Marco Fiorentino ha rappresentato la sua resa dei conti con il Pdl sorrentino per la sua mancata candidatura. Due eletti nel collegio di Sorrento, altrettanti in quello di Torre del Greco e Boscoreale, nessun rappresentante da Pompei e Castellammare di Stabia. Un Popolo delle Libertà che elegge 11 consiglieri su 14 a Napoli città. Mentre l’Unione di Centro seconda forza della coalizione di Cesaro porta a Piazza Matteotti quattro consiglieri uscenti del Partito Democratico. Pietro Sagristani, ex sindaco di Sant’Agnello ex assessore della giunta Di Palma, è il primo degli eletti del partito di Casini aveva abbandonato in aperto contrasto il partito di Franceschini, una scelta che guardando i risultati è stata accettata anche dai suoi elettori. A Sorrento conquista un seggio anche Raffaele Apreda, unico eletto per la lista Centro per la Libertà. L’affermazione di Sagristani potrebbe portarlo ad occupare la poltrona di assessore provinciale, ruolo che ha ricoperto fino a qualche settimana fa con lo sconfitto centro sinistra e che ora ricoprirebbe con il centro destra.La vittoria di Cesaro annunciata e schiacciante anche nei dati.. Il suo avversario del centrosinistra, il parlamentare Luigi Nicolais (Pd), ha ottenuto 488.616 voti (35,18%). Ridimensionate anche le aspirazioni degli altri candidati alla presidenza. Si è fermato a quota 44.695 (3,21%) Tommaso Sodano, candidato di Rifondazione Comunista; 13.852 (0,99 %) i voti per Carmine Capuano dei Socialisti Democratici; 5.101 le preferenze, con una percentuale dello 0,36% per Giovanni Garofalo di Federalismo è Libertà; 4.816 invece i consensi espressi (0,34%) per Raffaele Bruno della Lista Rauti. Ha ottenuto 3.191 voti (0,22%) Rocca D’Amore del Partito Comunista dei lavoratori; Sinistra critica con Alberto Trama ha raccolto 2.724 voti (0,19%) mentre Gianfranco Vetusto, Lega Sud, ha raccolto 2.033 voti (0,14%). I candidati presidente delle liste locali – Insorgenza Civile con Orlando Dice’, Preservativi Gratis con Anna Tronco, Giuseppe Cirillo con Impotenti esistenziali, e Lista Comunista con D’Aliesio Fabiola hanno ottenuto rispettivamente 1.795 voti (0,12%); 1.586 (0,11%); 1.553 voti (0,11%); 1.503 voti (0,10%). Sconfitto Luigi Nicolais Sconfitto Luigi Nicolais Dopo 15 anni di guida del centro sinistra Amato Lamberti, prima, Dino Di Palma, poi, la Provincia di Napoli passa dunque al centro destra. Già avvezzo agli uffici di Piazza Matteotti, in quanto eletto come consigliere provinciale, nel 1990 per il Partito Socialista Italiano, e nel 1995 con Forza Italia Luigi Cesaro questa volta ci ritorna per sedersi sullo scranno più alto. Tra riconferme e nuovi ingressi, Luigi Cesaro potrà contare su 14 consiglieri del Popolo delle Libertà; 4 consiglieri per l’Unione di Centro; 3 per la Lista Cesaro; 2 per l’Mpa; 1 per il Nuovo Psi; 1 per l’Udeur; 1 per il Centro per la Libertà; 1 per l’Alleanza di Centro; 1 per gli Italiani nel Mondo. Alla minoranza andranno, oltre ai due candidati presidenti Luigi Nicolais e Tommaso Sodano, nove consiglieri per il Pd, tre per l’Idv, due per Sinistra e Libertà, uno alla Lista Nicolais. Ecco i nomi degli eletti: Consiglieri Maggioranza Popolo delle Libertà Luigi Rispoli (Napoli VI) 8181 40,83% Marano Manlio Luigi (Napoli II) 8221 39,31% Francesca Pascale (Napoli XIV) 7482 36,37% Gennaro Carbone (Napoli XV) 6752 35,11% Ermanno Schiano (Quarto) 11609 34,77% Domenico De Siano (Ischia) 11573 34,20% Francesco De Giovanni (Napoli XVI) 6881 33,98% Enrico Flauto (Napoli VII) 7152 33,87% Albano Serena (Napoli XI) 7206 31,03% Dario Cigliano (Napoli VIII) 8262 31,01% Salvatore Ricci (Volla) 10099 30,84% Maurizio Moschetti (Napoli III) 7405 30,47% Ottavio Delfino (Napoli X) 7839 30,38% Giovanni Bellere (Napoli IX) 7514 30,31% Unione di Centro Pietro Sagristani (Sorrento) 8157 21,23% Alfonso Ascione (Torre Annunziata) 4364 16,22% Biagio Iacolare (Marano di Napoli) 6504 16,12% Pietro Langella (Boscoreale) 4619 15,39% Lista Cesaro Giuseppe Fuschino (Arzano) 5509 21,52% Tommaso Scotto Di Minico (Pozzuoli) 4497 13,46% Antonio Di Guida (Marano di Napoli) 4854 12,03% Mpa Giovanni Giugliano (Somma Vesuviana) 6305 14,46% Antonio Durazzo (Gragnano) 4355 12,92% Nuovo Psi Angelo Delle Cave (Acerra) 4656 9,69% Udeur Donato Capone (Torre del Greco) 2743 9,62% Centro per la Libertà Raffaele Apreda (Sorrento) 2933 7,63% Alleanza di Centro Simone Monopoli (Caivano) 2789 9,96% Italiani nel Mondo Luigi Sorianiello (Napoli V) 2196 7,55% Consiglieri Minoranza Partito Democratico Luigi Nicolais Patrizia Sannino (Napoli IV) 8247 31,53% Giuseppe Balzamo (Napoli XII) 5898 29,66% Massimo Cilenti (Napoli V) 8300 28,56% Massimo Costa (Napoli XI) 6556 28,23% Livio Falcone (Napoli XIII) 6228 28,11% Arturo Fomez (Portici) 8469 27,70% Giuseppe Ferrandino (Ischia) 9352 27,64% Vincenzo Del Prete (Frattamaggiore) 8143 27,30% Giuseppe Capasso (Volla) 8921 27,24%. Idv Giovanni Palomba (Torre del Greco) 3937 13,81% Maria Caterina Pace (Napoli XI) 3064 13,19% Massimo Filoia (Napoli XII) 2556 12,85% Sinistra e Libertà Carlo Morra (Pozzuoli) 4221 12,64% Vincenzo Carfora (Casoria) 3706 12,15%. Lista Nicolais Carlo Vaiano (Boscoreale) 3917 13,05%. Rifondazione e Comunisti Sinistri@diritti Tommaso Sodano