DOMENICA AL VOTO, ATRANI SUPERA IL 50% PER PRIMA. MINORI SUPERA IL QUORUM . AGGIORNAMENTI

0

Domenica 6 giugno. Positanonews segue la Costiera amalfitana e la penisola sorrentina con aggiornamenti in calce, il quorum del 50% dei voti  stato raggiunto dovunque. Le notizie di rilievo sono l’affluenza record di Atrani e Gragnano, l’arrivo dei carabinieri a Tramonti nel seggio elettorale di Pietre, il superamento del quorum a Minori dove c’era una lista unica e gli strascichi di accuse e denunce a Meta. Ieri Positanonews è stato il quotidiano online più visto della provincia di Salerno costiera amalfitana e penisola sorrentina,  sulle elezioni è stato l’unico a dare le percentuali complessive delle elezioni, ma mentre da Positano, Amalfi, Ravello giungevano dati che oscillavano dal 15 al 18 per cento, Atrani già oggi alle 11 ha superato abbondantemente il 50%. Ma  in tutti i comuni dove si vota che le percentuali sono più alte, Tramonti, Furore, Vietri sul mare, non sono ancora arrivate al 50% come Atrani (dove ricordiamo c’è il record di liste per abitanti con tre per 800 voti) ma fra poche ore la soglia dovrebbe essere superata. rende difficile una comparazione con le tornate elettorali precedenti. Il rinnovo dei consigli comunali ritocca al rialzo la percentuale dei votanti. Nei comuni di Meta e Gragnano,  il risultato è in controtendenza. A Meta nella giornata di ieri ha votato il 20% degli aventi diritto. Affluenza record, invece, a Gragnano. Più di seimila elettori hanno già votato nella giornata di ieri: percentuale vicina al 28%. Affluenza bassa a Vico Equense: 13,7% alle ore 22 di Sabato, nel 2004 la percentuale è stata del 15,4%.Sembra che anche Minori, dove c’è la lista unica, l’affluenza al voto dovrebbe essere sufficiente per superare il quorum che consenta ad Andrea Reale di diventare sindaco. Atti di sciacallaggio politico si sono segnalati a danni di alcuni candidati alla provincia nei centri dove lo scontro  più aspro (come Ravello con scritte contro Salvatore Di Martino) con scritte denigratorie, mentre a Tramonti vi sono stati alterchi in un seggio che hanno portato all’intervento dei carabinieri. Tramonti ha avuto il clima elettorale più teso con la maggior partecipazione ai comizi di tutta la Costiera amalfitana. Nei seggi le operazioni procedono normalmente con difficoltà a causa delle maxi schede per la provincia e per i voti all’estero. Le ultime notizie parlavano di intervento dei carabinieri in alcuni seggi a Tramonti per calmare alcuni nervosismi e tensioni (candidati che volevano allontanare non elettori dai seggi e altro) mentre a Minori ha superato il quorum del 50% più uno dei votanti, anche se la frazione di Torre non ha votato, raggiungendo a mezzogiorno i 1200 votanti.  Anche la terza rilevazione di affluenza alle urne, effettuata alle 19 di oggi, fa registrare un netto calo rispetto alle precedenti elezioni: per le europee la percentuale è del 50,91 (era di 57,51% nel 2004); per le provinciali del 57,11% (61,29% il precedente); per le comunali del 64,21% (66,89% il precedente). Oggi è prevista un’altra rilevazione dell’affluenza alle urne, alla chiusura dei seggi. Concluse le operazioni di voto, comincerà lo scrutinio relativo alle elezioni europee. A partire dalle ore 14 di domani vi sarà lo scrutinio, nell’ordine, per le provinciali e per le comunali.