Le stelle della cucina brillano per l´Aquila

0

Vico Equense, all’annuale incontro degli chef raccolta di fondi per ricostruire l’Alberghiero in Abruzzo

FRANCESCO AIELLO Vico Equense. Per due giorni «brilleranno» per ricostruire l’istituto alberghiero dell’Aquila le cento stelle della cucina italiana, richiamate in costiera sorrentina da Gennaro Esposito, chef della Torre del Saracino, che ha scelto di celebrare all’insegna della solidarietà l’ormai tradizionale happening di inizio estate con i protagonisti della gastronomia nazionale. «Noi che ci incontriamo una volta all’anno per il piacere di stare insieme, noi che viviamo del mestiere del cibo, in tutte le sue possibili espressioni, non siamo estranei agli eventi, talvolta anche terribili, che travagliano il nostro Paese», ha sottolineato Esposito alla presentazione dell’evento che si svolgerà a partire da domenica prossima e si concluderà martedì 9 giugno con la serata aperta al pubblico. Ecco spiegato perché i fondi che si raccoglieranno proprio la serata del «Main Event», chiedendo agli ospiti il pagamento del ticket d’ingresso di cento euro, saranno impiegati per l’acquisto di attrezzature e dotazioni dell’istituto Leonardo Da Vinci. In particolare è stato lo stesso preside Domenico Evangelista, che sarà presente alla manifestazione, a compilare l’elenco di quanto necessario alla ripresa delle attività didattiche, come armadi frigorifero, congelatori, piatti e bicchieri. Per ottenere l’invito all’ingresso presso lo stabilimento le Axidie, quindi, i gourmet potranno effettuare il bonifico bancario sul conto corrente dell’Associazione Cucina Italiana Contemporanea, Monte dei Paschi di Siena, Filiale di Seiano di Vico Equense IBAN: IT49 X 01030 40310 000000296386. La modalità di pagamento tramite bonifico bancario è quella che garantisce l’ingresso alla manifestazione in quanto ha valore di prenotazione. All’ingresso, infatti, basterà presentare la ricevuta del versamento. Tuttavia, è consentito anche l’acquisto del ticket all’ingresso della festa fino all’esaurimento dei posti disponibili. La «Festa a Vico» è stata fondata nel 2004 da una intuizione di Gennaro Esposito, patron della Torre del Saracino, il ristorante doppiamente stellato della marina d’Aequa, diventando da subito un esclusivo e sempre più atteso appuntamento tra mondanità, alta gastronomia e riflessione culturale. L’evento ogni anno cresce e si rinnova sviluppandosi seguendo un tema specifico, quest’anno è dedicato alla mamma, senza mai perdere il suo spirito goliardico ed informale. I fortunati ospiti provenienti possono godere per due giorni delle bellezze del golfo di Napoli e del borgo di marinaro di Vico Equense, avendo nel contempo l’opportunità unica di assaggiare i piatti di oltre cento firme della cucina italiana, tra star affermate e giovani promesse. (Il Mattino)

inserito da A. Cinque