Sorrento: I turisti sfidano il maltempo, positivi i dati dell´ultimo bimestre.

0

Sorrento: Ponte del 2 giugno, si registra il pienone. di Vincenzo Maresca. Sorrento. Movimentazione turistica al top, strutture alberghiere piene, strade affollate, serpentoni di autoveicoli sulla statale 145 sorrentina, collegamenti marittimi nel golfo a ritmo intenso. Gli operatori del settore si preparano così ad accogliere le frotte di visitatori italiani e stranieri che approfittando anche del trascorso fine settimana stanno per invadere, in parte lo hanno già fatto, la penisola sorrentina in questo cocente anticipo d’estate che vede come unico nemico la perturbazione che spostandosi dai Balcani sta portando nel centro sud piogge, temporali ed improvvisi cali di temperature. Pur di non mancare l’appuntamento con il ponte del 2 giugno, turisti e visitatori sembrano però intenzionati a sfidare anche l’eventuale emergenza maltempo facendo registrare un notevole afflusso non solo sull’intero comprensorio della penisola sorrentina ma anche nelle strutture alberghiere super lusso della vicina Positano e dell’isola azzurra di Capri. Ad incoraggiare questa improvvisa inversione di tendenza dopo i vuoti degli ultimi mesi arrivano anche i dati ufficiali che a cavallo tra aprile e maggio danno una improvvisa impennata al flusso turistico in costiera, con particolare riferimento a quello internazionale e nello specifico al Regno Unito ed agli Stati Uniti d’America. I turisti, dunque, ci sono, sono riapparsi in grande quantità, al punto da fare registrare percentuali positive rispetto agli stessi periodi del 2008 e del 2007, eccezione fatta per un leggero calo delle presenze rispetto però a due anni fa. Basti pensare che nel solo mese di aprile scorso a fronte di 78.884 arrivi c’è stato un riscontro di 243.790 presenze con percentuali rispettivamente del +33.59% e del +14.94% rispetto allo stesso mese del 2008. I dati sfornati danno tendenze positive per gli arrivi anche rispetto al 2007 con un incremento del +10.38% anche se le presenze calano leggermente del -4.79%. Con circa 40mila presenze i sudditi della regina Elisabetta hanno ripreso lo scettro della speciale classifica per nazioni, tallonati dai cugini di oltreoceano che con poco più di 30mila presenze siedono sul secondo gradino. Terzo posto inaspettato ai tedeschi che dalla foresta nera hanno scelto il calore del sole di Sorrento con un indice che ha superato le 17mila presenze. Buono il piazzamento degli irlandesi che rispetto alle verdi brughiere hanno preferito in massa l’azzurro del mare sorrentino facendo registrare oltre 12mila presenze. Il dato maggiormente positivo giunge probabilmente dal cuore della vecchia Europa con francesi, belgi ed austriaci che raramente avevano realizzato in costiera simili pienoni in un periodo pre-estivo, oltre che di crisi internazionale. Con quasi 9mila presenze, quasi tutte nelle strutture alberghiere a due stelle, la Francia si pone quest’anno come capofila rispetto a Belgio ed Austria i cui visitatori sembrano affascinati dal comfort degli alberghi di Sorrento scegliendo soprattutto quelli super lusso.