IL BARCELLONA VINCE LA CHAMPIONS

0

 ROMA – Il Barcellona vince la Champions League, battendo nella finale di Roma il Manchester United per 2-0. Gol di Eto’o e di Messi, uno per tempo. Nei primi minuti due conclusioni di Cristiano Ronaldo. Ma passa il Barcellona al 10′ con Eto’o: servito da Iniesta, conclude con un esterno destro. I catalani gestiscono bene il possesso palla e sfiorano il raddoppio nel 2/o tempo con Henry e Xavi (palo su punizione). Fino a raggiungerlo al 70′ con un colpo di testa di Messi su cross di Xavi.

”Dedico questa Champions al calcio italiano e a Paolo Maldini, che non si preoccupi perche’ ha l’ammirazione di tutta l’Europa”. E’ il primo pensiero del tecnico del Barcellona, Pep Guardiola, che aggiunge: ”Se ci ripensa puo’ venire da noi”.

Allo stadio c’e’ anche una passerella regale: “Benvenuto, Maestà”. Così il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha accolto Re Juan Carlos di Spagna, accompagnato dal capo del governo iberico José Luis Zapatero, nella tribuna d’onore dello Stadio Olimpico dove tra poco si disputerà la finale di Champions League tra Barcellona e Manchester United. C’e’ anche il principe William, primogenito di Carlo d’Inghilterra.
Presente in tribuna anche Berlusconi.

Si sono avuti due accoltellati e undici arrestati a poche ore dalla finale di Champions League tra Manchester e Barcellona. Colpiti dalle aggressioni, entrambe avvenute la scorsa notte, un inglese ed un americano, quest’ultimo scambiato per un supporter dei Red Devils. La cosa che preoccupa di più le forze dell’ordine e’ l’antica rivalità tra tifosi del Manchester e quelli della Roma.

A finire in cella infatti sono stati quattro giovani romani tra i 20 e i 22 anni, che hanno picchiato e accoltellato un americano di 23 la scorsa notte all’uscita da un pub ad Ostia, sul litorale di Roma. Sempre la notte passata un tifoso dello United è stato accoltellato, intorno alle due, nei pressi di piazza Risorgimento. Tre spagnoli sono stati arrestati e tre denunciati perché avevano manganelli e un giavellotto nella loro auto. Manette anche per quattro tifosi inglesi, due per avere mangiato nello storico Café de Paris e avere pagato con banconote false e due per avere aggredito dei poliziotti. Ma il sogno di vivere una notte da campioni nella città eterna resta per i tifosi del Manchester United o del Barcellona che già dalle prime ore dell’alba hanno invaso Roma per vedere la finale dell’Olimpico. Già dalle prime ore della mattina pattuglie miste di poliziotti italiani, inglesi e spagnoli girano in città per garantire la sicurezza.

DIVIETO AGGIRATO, FUORI DALLO STADIO SI BEVE BIRRA
Moltissimi i tifosi che all’esterno dello Stadio Olimpico bevono pinte di birra in barba all’ordinanza del prefetto che ne vietava la vendita. Seduti ai tanti locali di Lungotevere De Bosis tifosi del Manchester e del Barcellona attendono l’inizio della grande sfida sorseggiando boccali di ‘bionda’. I vigili urbani stanno tentando di porre rimedio raccogliendo le bottiglie di vetro lasciate per terra dai tifosi e buttando i bicchieri rimasti sui tavoli.

ASSOCIATE
Giro: tappa a Pellizotti, Menchov ancora in rosa
Violenza stadi, arrestati 14 ultra’ Lecce
 
SPECIALI
Photostory: Champions, tifosi invadono Roma
Photostory: finali Conference, Cleveland ko e Orlando allunga

www.ansa.it                    Michele de Lucia