ATRANI MINORI, COMINCIANO I COMIZI IN COSTIERA AMALFITANA

0

Il primo ad aprire comizi nei comuni al voto in Costiera amalfitana è il sindaco in pectore di Minori Andrea Reale, contro di lui solo il doppio quorum.  Liliana Smeraldo ha cominciato ad  Atrani, dove invece, è campagna elettorale fra tre liste. Reale  deve avere il cinquanta per cento più uno dei voti validi sul cinquanta per cento più uno degli elettori che si presentano a votare, Liliana Smeraldo due altre liste. Positanonews ha sentito entrambi i candidati sindaci. “Stiamo già lavorando alle cose da fare – dice Andrea Reale -, non  mi aspettavo certo una situazione del genere, ma garantiremo la rappresentanza democratica di tutti.” E su Torre che non vuole andare al voto? “Non posso dargli torto”. Improntata alla cordialità invece la campagna elettora di Atrani “La cosa che fa piacere e vedere che ci si confronta in maniera serena senza alcun astio o scontro.” Ma se si presenta come candidato sindaco su Carrano avrà le sue critiche? “Sicuramente l’amministrazione uscente è stata contraddistinta dall’immobilismo, hanno governato senza infamia ne lode limitandosi alla gestione dell’ordinario e sperando tutti nei fantomatici contratti di quartiere, che tali sono rimasti. Io rappresento dei comitati civici che hanno fatto varie battaglie, far arrivare il gas, contro i rischi del fiume Dragone, per il depuratore e altro ancora.” E di Gambardella che pensa? “Gli piace stare all’opposizione, l’unica cosa certa di Atrani è che ogni cinque anni Gambardella si candida” Dagli altri comuni ancora non pervengono notizie, pare che lo scontro Fierro Giordano a Tramonti sia abbastanza equilibrato con incertezza fra i due, a Furore al momento nessuna iniziativa pubblica da parte dei candidati Merolla e Raffaele Ferraioli che con l’elezione a sindaco continuerebbe per quasi un trentennio a condurre la vita amministrativa del piccolo centro della costa d’ Amalfi. Si infervorano invece i climi per le campagne elettorali alla provincia