Castelvolturno (Caserta): le Dimissioni del Sindaco.

0

 

LE DIMISSIONI DEL SINDACO DI CASTELVOLTURNO (CASERTA) : UN BLUFF ?




di Raffaele Pirozzi






Nuzzo, Sindaco dimissionario di Castelvolturno ed ottimo Magistrato, qualora fosse a conoscenza di fatti rilevanti, dal punto di vista penale, dovrebbe recarsi immediamente dal Magistrato per tre motivazioni::




!) Perchè essendo Magistrato ha il dovere di riferire tutto quanto è a sua conoscenza onde permettere alla Magistratura di accertare i fatti.




2) Perché essendo Sindaco, e quindi Pubblico Ufficiale, ha il dovere di riferire al Magistrato quello che conosce invece di dichiarare che scriverà un libro, a tale proposito.




3) Perchè le Istituzioni, ogni giorno, rivolgono inviti pressanti ai cittadini a collaborare al fine di mettere la Magistratura in condizione di accertare i fatti ed eventualmente perseguire i reati.




Da questa sintetica disamina si evince che, se un Magistrato, Sindaco e primo cittadino, si ferma alla decisione di scrivere un libro per riferire quanto è a sua conoscenza……. allora esprimo meraviglia per il comportamento della Magistratura, che non prende in considerazione l’ipotesi di “incriminare” Nuzzo per omessa denuncia!!!!!!!!!!.




Forse quello di Nuzzo è un bluff di dimensioni gigantesche messo su per prendere in giro i cittadini di Catelvolturno (Caserta). Mastotondico bluff nel quale, mi duole constatare, è caduto anche il Presidente della Giunta regionale della Campania, On. Antonio Bassolino.


Ma mi sorge un dubbio: ”Non sarà , forse, che la questione delle dimissioni siano da mettere in relazione al cambio della maggioranza, ieri di centro -sinistra ed oggi all’80% dell’UDC con solo tre consiglieri del PD???????!!!!??


Nuzzo non è nuovo a queste uscite estemporanee: ricordiamoci che qualche anno fa si mise alla testa dell’agitazione degli allevatori di bufale che “occuparono” la Domiziana. Un rappresentante delle Istituzioni non può permettersi dai fare questo!!!. Era grave già ieri.


Speriamo che si dimetta veramente.




Lascia una risposta