MINORI – COMUNICATO POLITICO N° 3 (LISTA CIVICA DEL NULLA)

0

COMUNICATO POLITICO N°3


“I dieci comandamenti del Nulla” (prima parte)


 


Mentre il nulla si organizza attraverso una campagna di reclutamento, in larga parte con poderose opere di riciclo, per riprodurre altro nulla identico al precedente, il nostro Nulla ha già pronto un programma operativo. Dinanzi alla completa assenza di idee e programmi che regna imperante, noi mettiamo nero su bianco ciò che è nostra ferma intenzione fare. Non il niente dunque ma il Nulla concreto, pregno di significati ed immediatamente eseguibile. E non sarà un Nulla dei sogni, ma un Nulla materiale, sostanzioso, tattile.


Un programma suddiviso in dieci obiettivi di grande respiro, che noi abbiamo deciso di ribattezzare “I dieci comandamenti del Nulla”, perché per noi sono come scolpiti nella roccia, e ci indicheranno la rotta morale, etica e politica, da seguire.


Non assenze, dunque, ma il Nulla. Il vero Nulla.


 


I dieci comandamenti del Nulla


 


1) Il turismo, volàno dell’economia: La nostra cittadina ha una vocazione turistica naturale. Noi crediamo sia giunto il momento di puntare con decisione sulle vie del mare. Ora che finalmente abbiamo in dotazione e perfettamente funzionante un molo di approdo dall’alto profilo ingegneristico, il proposito è sfruttarne fino in fondo le potenzialità, per permettere a imbarcazioni anche di grossa stazza di potervi ancorare. L’arrivo di grandi masse turistiche via mare sarà il volàno che rimetterà in moto l’economia del paese con gran beneficio di tutti.


 


2) Ritrovare la strada, dimenticare il traffico: Abbiamo in mente di costruire strade, stazioni e ponti. Per agevolare il flusso del traffico su gomma e su ferro e per permettere collegamenti pratici e veloci da e verso la nostra cittadina, nonché nel suo interno. Come nella migliore tradizione, nel disegno delle bretelle di collegamento terremo in considerazione le esigenze dei proprietari terrieri, anche a costo di tracciare coraggiosi tornanti o improvvise variazioni della pendenza. Questo sempre nel rispetto delle esigenze del cittadino, comunque e naturalmente.


 


3) Mano tesa all’edilizia: Dopo anni di abusivismo e pressappochismo, anche approfittando dell’imminente decreto legge denominato “piano casa”, accoglieremo tutte le istanze tese ad aumentare la cubatura degli edifici del 20% o con la completa demolizione e ricostruzione con un premio del 35%.  Da qualsiasi soggetto giungeranno non faremo distinzioni, come sempre. Tra i nostri obiettivi c’è anche la redazione di un piano regolatore; per farlo non esiteremo a chiedere una consulenza ai tecnici che già tanto hanno dato in questi ultimi anni, in termini di competenza ed affidabilità, in materia di opere pubbliche (ad esempio vedi punto n°1).


 


4) Giù le imposte locali: In un quadro di riorganizzazione complessiva dell’approvvigionamento delle risorse energetiche e del meccanismo di riciclo dei materiali di risulta, il nostro programma prevede di dotarci di grandi infrastrutture per raggiungere quella autonomia energetica che permetterà ai nostri concittadini di ridurre di circa l’80% l’ammontare delle bollette e delle imposte attuali. Abbiamo già pronto il progetto che porterà la nostra cittadina all’attenzione dei media nazionali e non solo.


 


5) Parcheggi, problema risolto: Il cittadino ed il turista non dovranno più preoccuparsi di faticose ricerche del posto auto in giro per il paese, oppure di pagare tariffe (per quanto, va detto, siano state sempre di modesta entità) per lasciare l’auto in sosta. Per risolvere la questione abbiamo intenzione di liberare grosse aree pubbliche e/o di acquisirne altre per trovare lo spazio per sistemare tutte le auto dei residenti o degli ospiti a costo zero, naturalmente.


 


(…continua nel comunicato politico n°4)


 


Attraverso la pubblicazione del nostro programma, apriamo anche la campagna adesioni al Comitato lista civica del Nulla per la distribuzione delle tessere di appartenenza.


Aspettiamo non soltanto richieste di far parte della nostra squadra, ma anche idee, suggerimenti, consigli e proposte.


Per iscriversi, spedire una mail a: ilveronulla@gmail.com


Il comitato è anche su facebook, cerca: Comitato lista del Nulla – o clicca il link che segue:


http://www.facebook.com/srch.php?nm=Comitato+lista+del+nulla&sid=80b9fca0f24e8d0f9af1fcf9e35c5284