RAVELLO CONCERTO IN MEMORIA DI BOTTIGLIERI

0

Ravello, Costiera Amalfitana. Il 25 aprile 1997 venne a mancare l’Aw. Girolamo Bottiglieri, Presidente dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno dal 1951 al 1970 e figura preminente della storia salernitana nella seconda metà del XX secolo. Dal 1998 l’Assessorato Regionale al Turismo e l’E.P.T. hanno preso l’iniziativa di ricordarlo organizzando ogni anno nel suggestivo scenario di Villa Rufolo un concerto di musica da camera. La scelta di Villa Rufolo è un riconoscimento alla sua intuizione di renderla tempio della musica con il Festival Musicale di Ravello, che dal lontano 1953 richiama cultori e turisti e che da qualche anno rientra in una specifica sezione del più ampio Ravello Festival, curato dalla Fondazione Ravello. L’EPT insieme alla Provincia, al Comune di Ravello e al Conservatorio “G. Martucci” di Salerno hanno deliberato che il concerto in ricordo di Girolamo Bottiglieri sarà collegato ad una borsa di studio annuale, quale premio e riconoscimento ai giovani allievi del Conservatorio di Salerno. I vincitori, ogni anno, si esibiranno nel concerto del 25 aprile in Villa Rufolo. Il nome dell’Aw. Bottiglieri, anche quale giornalista, personalità di spicco del mondo cattolico, illustre figura di politico nel delicato passaggio dal regime fascista alla vita democratica del Paese, Presidente della provincia dal 1952 al 1961, è legato al periodo nel quale furono poste le basi per il decollo del turismo salernitano; con la sua lungimiranza di amministratore attento a coniugare lo sviluppo turistico all’ambiente, il progresso economico alla cultura, s’impegnò ad inquadrare l’attività e gli interventi dell’Ente nell’ambito di una programmazione preceduta da analisi e studi territoriali, ponendosi già dagli anni ’60 come principali obiettivi la problematica . della portualità commerciale e turistica di Salerno, oggi ritornata di forte attualità, e la valorizzazione di Palinuro, Acerno, Pertosa, Padula, Contursi, Nocera, che costituivano un volano per lo sviluppo di aree turisticamente rilevanti ma ancora penalizzate nei confronti delle altre zone salernitane a vocazione turistica. La Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, il Concorso Ippico di Salerno, il Festival del Cinema, il Centro Studi e Documentazione della Scuola Medica Salernitana, teso ad approfondire e diffondere una delle pagine più memorabili della storia del Capoluogo, sono sue creature, unitamente a tante altre che sarebbe troppo lungo elencare. Quale Presidente dell’Unione Nazionale fra gli Enti Provinciali per il Turismo (1962-1969), l’Aw. Bottiglieri fornì un fondamentale contributo al disegno delle linee guida nazionali nel settore del turismo, cui in quegli anni fu riconosciuto il giusto ruolo nell’economia del Paese. Anche senza cariche istituzionali, continuò a dedicarsi ai problemi economici, turistici e culturali della sua Città e della provincia, ponendo a disposizione della comunità la sua profonda esperienza. www.ravellotime.it