Il cartografo Nino Buonocore ci parla della sua cartina di Positano

0

Positanonews, grazie al cartografo Nino Buonocore, offre in omaggio ai propri lettori della Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina, dove si sta distribuendo il cartaceo trimestrale di Positanonews in questi giorni, anche un promo di una cartina che ha degli aspetti particolari. Buonocore, infatti, con anni di esperienza sul campo e con il computer ha realizzato una cartina con le particolarità che ci spiega: “Ho deciso di realizzare questa cartina di Positano allo scopo di fornire al turista (e non solo) un supporto cartaceo che potesse aiutarlo a scoprire le bellezze del nostro paese. La cartina pubblicata sul cartaceo di Positanonews è una versione promo; infatti, nel lavoro completo vengono riportate non solo tutte le vie principali, i luoghi di interesse artistico ed i vari servizi offerti, ma soprattutto – ed è questo l’aspetto veramente interessante ed innovativo rispetto alle cartine già esistenti – tutte le scale che costituiscono le stradine secondarie e che – come sappiamo – rappresentano la caratteristica principale di Positano. Inoltre, sono segnalate tutte le Chiese del paese, anche quelle più piccole e meno conosciute, ma degne di nota per il loro indubbio valore artistico, insieme ai punti di particolare interesse. Posso affermare tranquillamente che la maggior parte del lavoro l’ho dedicata proprio alla fedele riproduzione delle “nostre” scale, con l’intento di realizzare finalmente una cartina completa che potesse aiutare le persone a conoscere non solo la Positano da cartolina ma le conducesse per mano attraverso la vera anima del nostro paese, quella più nascosta ma sicuramente quella più bella e vera. La cartina è stata realizzata con una tecnologia che la rende già adatta ad un utilizzo per il Web 2.0, cioè una cartina completamente interattiva ed in continua evoluzione”.


Questo non è il primo lavoro del cartografo Buonocore, il quale ha già realizzato numerose cartografie cartacee e multimediali riguardanti la Costiera Amalfitana e non solo. Tra queste meritano particolare attenzione quelle dedicate ai sentieri montani della Costiera Amalfitana e della Penisola Sorrentina. Il Buonocore, infatti, è stato tra i primi a realizzare tale tipo di lavoro.

Lascia una risposta