PER MINORI, IN COSTIERA AMALFITANA DAL BLOG ALLA LISTA ELETTORALE

0

Fra Andrea Reale, che si è candidato a sindaco già dall’inizio della legislatura, il gruppo dell’uscente sindaco Giuseppe Lembo, la novità della Costiera Amalfitana sono Minori Punto a Capo. Testardi e convinti del loro progetto vanno avanti per la loro strada per cercare di portare a Minori una terza strada. Reale patron del Gusta Minori la manifestazione-spettacolo della Costa d’ Amalfi potrebbe trovare uno scoglio duro proprio dal gruppo, che si è dichiarato indipendente dai due schieramenti, che potrebbe raccogliere i giovani della cittadina, fra i candidati sindaci del gruppo di Minori Punto a Capo si fa il nome dell’architetto Giuseppe Fusco. “Non siamo ancora decisi, ma stiamo valutando cosa fare – dice Nello Savo  a Positanonews -, uno dei componenti del gruppo che potrebbe fare una  lista. Noi abbiamo un progetto, gli altri non lo sappiamo. Di certo siamo indipendenti da entrambi.” Punto a Capo dunque sarebbe la prima realtè mediatica, fra blog e face book, della Costiera Amalfitana a candidarsi. Dal gruppo del sindaco uscente Lembo non ci sono conferme si parlava di Marcello Cavaliere, ma anche di Miranda Silvestri, moglie di Flavio Milo già noto politico a Positano, Positanonews ha sentito il sindaco. “Non abbiamo ancora deciso, le nostre scelte avverranno in maniera democratica – ha detto Lembo -, al momento non abbiamo ancora un nome, ma un gruppo che ha fatto qualcosa per il paese.” Un altro ex consigliere che è uscito con un comunicato è Alfonso Bottone, giornalista e dirigente Cidec “Smentisco ogni candidatura”. Positanonews ha sentito anche Fulvio Mormile “Io sono candidato alla Provincia per l’Mpa e non per il Comune – ha detto Mormile a Positanonews -, non intendo candidarmi per questa volta e non ho condizionato ne condiziono nessun gruppo a Minori. Ognuno ha la sua indipendenza. Ho dato il mio apporto a tutti come cittadino e come politico, volevo proporre una lista unica per Minori. Io ora sono candidato per la Provincia di Salerno e non mi candido per il Comune” Intanto a Minori c’è molta confusione e fermento, la gente si sta svegliando e la vittoria di Reale non è per niente scontata. Minori ha bisogno di nuovo slancio e si sente nell’aria il bisogno di dare spazio ai giovani, come ha fatto Lembo che ha deciso di non tentare l’avventura della terza ricandidatura, come hanno fatto Secondo Amalfitano a Ravello o Armando Imperato a Tramonti, staremo a vedere se finalmente Minori fa una scelta verso i giovani cercando di seguire nello sviluppo gli altri comuni della costa. Crediamo, nella nostra libertà di testata giornalistica, che Minori abbia bisogno davvero di cambiare e cambiare significa non avere sempre le solite persone, che hanno guidato maggioranza e minoranza, e quindi in modo diretto o indiretto al potere,  a gestire il paese. Garantiremo la par condicio ed eviteremo i sondaggi, vietati come prevede la legge, ma crediamo che una testata debba dire chiaramente cosa pensa senza farsi condizionare dalle possibili previsioni.


Michele Cinque