Napoli.Teatro Troisi. "N’ TERRA ‘A RENA".

0

Il TEATRO TROISI, Via Leopardi, 192, Fuorigrotta (Rione Lauro), Napoli, CERUTIS & C PRODUZIONI, ha presentato dal 2 al 5 Aprile 2009 MARIO ZINNO e PATRIZIO PIPOLA in “N’ TERRA ‘A RENA”, scritto e diretto da Patrizio Pipola.


 


Dalla consapevolezza della perdita delle tradizioni storiche, che dovrebbero essere un pilastro della cultura di Napoli, Patrizio Pipola firma uno spettacolo denso grazie all’aiuto di un cast giovane e di cinque valenti musicisti che suoneranno brani classici arrangiati dal maestro Ciro Perris.


 


I protagonisti hanno segnalato: “Tutto nacque una sera a cena in una pizzeria. Dopo aver mangiato una ottima pizza, volendoci complimentare con il pizzaiolo scoprimmo che costui era un indiano e si chiamava Said. Restammo alquanto meravigliati, alla notizia che a Napoli l’artefice di un’ottima pizza fosse un indiano. Da qui partì un lungo discernimento su quanto oramai anche le tradizioni dei popoli sono contaminate, e giungemmo al convincimento che per restare al tempo con i ritmi del nuovo mondo forse questo è il prezzo da pagare. Questo fa pensare, quanto a volte la conoscenza delle nostre tradizioni è labile, ed addirittura impariamo delle cose che ci vengono da persone lontanissime dal nostro mondo. Da qui, nacque l’idea di creare uno spettacolo scritto e realizzato da giovani, che potesse nei limiti del possibile spolverare quella tradizione, quella storia, fatta di aneddoti, di autori, di personaggi che hanno fanno gloriosa la nostra tradizione, ma che oggi si fa fatica a ricordare. Ho immaginato un Pulcinella ormai sbiadito nella memoria dei napoletani, che ha una gran voglia di raccontare ancora la sua storia alle generazioni future. Abbiamo scelto delle canzoni che secondo il nostro gusto potessero rappresentare la vasta tradizione musicale partenopea. Arrangiate dal maestro Ciro Perris, ed eseguite da Mario Zinno, le melodie che si susseguono durante lo spettacolo sono eseguite rigorosamente dal vivo da una formazione di 5 musicisti.” 


 


Mario Zinno, napoletano, è un personaggio completo grazie ad uno studio approfondito di canto e recitazione. Nella sua lunga carriera ci sono numerose apparizioni al cinema, in televisione e, soprattutto, in teatro. E’ presente nel film “Diario Napoletano” di Marco Risi e in “Un nuovo giorno” con Ida Di Benedetto per la regia di Aurelio Grimaldi, nonché nel mediometraggio “Karaoke” con Ottavia Piccolo. Molte le occasioni cui Zinno è stato ospite musicale o in veste di attore in televisione come nella maratona televisiva “30 Ore per la Vita” oppure nel cast de “Un posto al sole” di Raitre. Il teatro è il suo grande amore che l’ha visto protagonista in numerosi spettacoli diretto da valenti registi. Tra le sue interpretazioni vanno ricordate le partecipazioni a musical come “Mal’aria”, “Il ritratto  di Dorian Grey” per la regia di Tato Russo, “La zia di Carlo” con Lando Buzzanca e “Francesco il musical” per la regia di Claudio Insegno. Aurelio Gatti ha firmato la regia di “Giulietta e Romeo” in cui Mario Zinno ha portato in scena il ruolo di Tebaldo ed ha interpretato l’unico ruolo cantato nel “Giulio Cesare per Giorgio Albertazzi” con il grande maestro del teatro per la regia di Antonio Calenda. Di recente, ha rivestito il ruolo di direttore artistico del teatro Palapartenope e dirige la rassegna teatrale “Classico ‘900 Teatri di Pietra” per l’organismo “Teatri di Pietra”, ma le sue ultime intense partecipazioni artistiche riguardano “Rimini Anni’60”, il musical di successo firmato Salvatore Ceruti e la ripresa invernale nella stagione 2007/2008 di “Masaniello il Musical” nel ruolo del protagonista.


 


Buoni momenti musicali.


Spettacolo da seguire.


 


Maurizio Vitiello