VIETRI SUL MARE, PASSEGGIANO IN SPIAGGIA E VENGONO AGGREDITI DA UNO SCONOSCIUTO

0

Passeggiano in spiaggia in Costiera Amalfitana, a Vietri sul mare, e vengono improvvisamente aggrediti da uno sconosciuto, non rapinati, ne violentati, ma malmenati senza alcuna ragione. Una vicenda che ha dell’incredibile per l’ultimo paese della costa d’ Amalfi, a confine con il comprensorio urbano di Salerno Cava de Tirreni e Agro Nocerino Sarnese  Brutta avventura per una coppia di giovani, aggrediti durante una passeggiata sul lungomare di Vietri Marina. Nella notte tra venerdì e ieri, intorno all’una, i due ragazzi – lei 24enne cavese, lui 23enne di Fisciano – sono stati avvicinati da un uomo che ha cominciato ad insultarli. In un primo momento, i ragazzi hanno fatto finta di niente ed hanno aumentato il passo per creare distanza tra loro e lui. • L’uomo, sulla cinquantina, non si è arreso ed ha continuato ad inseguirli dando sempre più fastidio. Ad un tratto il ragazzo si è fermato ed ha invitato il signore a lasciarli in pace, ma questi ha cominciato a spintonare il ragazzo e ad insultare la ragazza, facendosi sempre più violento. Impaurita, la coppia ha cercato di reagire.L’uomo era ormai fuori controllo. Vista la situazione, la ventiquattrenne cavese ha chiamato i carabinieri. In pochi attimi, però, la situazione è precipitata ed è scoppiata una colluttazione. Pugni, schiaffi, calci e poi un colpo dietro la schiena che l’uomo, ubriaco, ha inferto al ventitreenne salernitano. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, l’aggressore ha spaccato una bottiglia di vetro per usarla come arma contro i ragazzi. Ed è stato proprio così che il giovane è stato ferito, mentre la ragazza è stata spinta a terra e colpita alla testa. • Subito dopo l’aggressione, l’uomo è scappato a bordo di un motorino che era parcheggiato vicino ai giardinetti mentre la coppia è rimasta stordita, in attesa delle forze dell’ordine. Dopo pochi minuti sono arrivati i carabinieri di Vietri, guidati dal maresciallo Rosario Sciortino, che hanno ascoltato il racconto dei ragazzi cercando di fare una sorta di identikit dell’aggressore, per cercare di rintracciarlo. Non è chiaro quale sia il motivo per cui l’uomo si è arrabbiato con i due che passeggiavano, né si sa cosa abbia fatto scattare la lite, ma sicuramente l’uomo era ubriaco o sotto l’effetto di qualche droga. Probabilmente proprio lo stato di confusione gli ha provocato reazioni esagerate. • Intanto, i due ragazzi sono stati soccorsi dal 118 di Vietri che ha condotto entrambi al pronto soccorso del “Santa Maria dell’Olmo” di Cava. Al 23enne di Fisciano è stata medicata le ferita alla schiena, mentre alla 24enne sono stati applicati dei punti di sutura alla testa. La prognosi è di una settimana per la giovane cavese e di una decina di giorni per il ragazzo di Fisciano. • I carabinieri di Vietri stanno portando avanti le indagini per cercare di individuare l’aggressore. Bianca Senatore