Ravello, un tè con Erri De Luca e un dopocena con Gioele Dix

0

Dopo un tè nei giardini dell’Hotel Palumbo a tu per tu con Erri De Luca (incontro in cartellone alle ore 18.00), il Ravello Festival apre le porte al Teatro. La serata di sabato 4 luglio, sarà tutta dedicata al grande artista: Giorgio Gaber. Uno che ebbe il coraggio di passare dalla canzonetta leggera che faceva negli anni Sessanta, a una nuova forma di arte, che fu appunto chiamata teatro-canzone. Uno che, nonostante dichiaratamente di sinistra, seppe mantenere un’autonomia di pensiero e di critica nei confronti di tutti, sinistra ufficiale compresa; anche a costo, come fu in effetti, di rimanere per molti anni emarginato dai massmedia, esibendosi solo nei teatri. Un libero pensatore, insomma; un artista vero. Fra i tanti uomini di spettacolo che all’indomani della scomparsa di Giorgio Gaber hanno voluto cimentarsi nell’interpretarne l’opera, Gioele Dix è sicuramente fra coloro che a pieno titolo possono divulgare il grande messaggio dell’Artista, per il rigore, per l’affinità e per la fedeltà sempre dimostrata. Se potessi mangiare un’idea, questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena sul Belvedere di Villa Rufolo, è nato come tributo alla prestigiosa rassegna di Milano per Gaber. Gioele Dix racconta e canta Giorgio Gaber ripercorrendo alcune delle tappe più significative del percorso musicale e teatrale dell’Artista. La scelta dei brani spazia liberamente nel vastissimo e prezioso repertorio gaberiano, raccogliendo perle dalle travolgenti folgorazioni di “Dialogo fra un impegnato e un non so” e “Anche per oggi non si vola”, dai tempi delle benefiche provocazioni di “Un’idiozia conquistata a fatica”, per finire ai lucidi e dolenti ripensamenti di “La mia generazione ha perso”. Canzoni come “Il corpo stupido”, “Il potere dei più buoni”, “Un’idea”, sono raccolte in una selezione guidata dal gusto di un appassionato ammiratore, a testimoniare una riconoscenza artistica e professionale che il tempo non affievolisce. Lo stesso Dix, alle 12.00 di domenica, incontrerà il pubblico per rispondere alle eventuali curiosità.