AUTO IN FIAMME, PARROCO CARBONIZZATO

0

MILANO  – E’ di don Silvano Caccia, 55 anni, parroco di Giussano (Milano), il corpo carbonizzato trovato nella notte nell’abitacolo di un’auto andata a fuoco nell’area di servizio Brianza Nord, all’altezza di Caponago a una ventina di chilometri dal capoluogo, in direzione di Milano, dell’autostrada Torino-Venezia (A4). L’incendio dell’auto era stato segnalato da alcuni clienti di un autogrill, non distante. Le indagini sono condotte dalla Polstrada. Al momento gli inquirenti non escludono alcuna pista investigativa: il sacerdote, che stava rientrando da un viaggio in Trentino, potrebbe aver accidentalmente lasciato cadere una sigaretta accesa o l’incendio potrebbe essere stato causato da un malfunzionamento del vecchio motore a gas. Ma tutte le ipotesi sono ancora aperte. Don Silvano Caccia è stato per anni il portavoce dell’ex arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini e per 10 anni il responsabile dell’Ufficio Famiglie della Curia.


 








LINK UTILI
Le notizie dall’Italia


ansa.it                                            


                                 


       inserito da Michele De Lucia


















Silvio, Gianfranco e la fusione dolceCorriere della Sera


Per Berlusconi l’obiettivo è «quota 40%» alle Europee. Per Fini è un investimento sul «dopo» ROMA — Forse davvero ieri è nato il Pdl, perché la presa di distanze del premier dalla Lega riflette per la prima volta l’immagine di Berlusconi e di Fini in



Napolitano, giustizia per Biagi: «Ucciso dallo spirito di parte»il Giornale


Basta con gli «arroccamenti», finitela con «i vecchi schemi e le logiche puramente difensive», abbandonate «visioni e conquiste del passato». E soprattutto basta con la faziosità, quel batterio che avvelena i pozzi della vita politica e sociale



Giallo nel bed and breakfast: picchiata e legata con una cintura …il Giornale


RomaPer alcune ore ieri via Volturno, a due passi dalla stazione Termini, ha avuto l’aspetto di una strada di Beirut. Una cintura di quelle usate dai kamikaze negli attentati in Medio Oriente, fissata alla vita di una donna, ha tenuto l’intera zona con



Intossicati nella testaLa Stampa


Sedici bambini di una scuola elementare a Torino sono stati intossicati dalle figurine. Per chi non è più bambino magari da un pezzo, quel diminutivo al plurale femminile è una scatola magica di ricordi lontani. Da che mondo è mondo o quasi,