VICO EQUENSE, RIFIUTI SPECIALI ARRESTATO UN CINQUANTENNE

0

Un camionista di Castellammare è stato arrestato a Vico Equense per il trasporto di rifiuti speciali, è la seconda volta da quando è stato approvato dal governo il decreto legge che disciplina il contrasto al fenomeno dell’abbandono di rifiuti ingombranti a Vico Equense che un uomo viene arrestato in base a quanto previsto dall’art. 6 del decreto legge 172/2008, è ora in attesa di essere giudicato con rito direttissimo. “Chiunque in modo incontrollato o presso siti non autorizzati – è il testo dell’art. 6 del decreto legge pubblicato due giorni fa sulla Gazzetta Ufficiale – abbandona, scarica, deposita sul suolo o nel sottosuolo o immette nelle acque superficiali o sotterranee rifiuti pericolosi, speciali ovvero rifiuti ingombranti domestici e non, di volume pari ad almeno 0.5 metri cubi e con almeno due delle dimensioni di altezza, lunghezza o larghezza superiori a cinquanta centimetri, é punito con la reclusione fino a tre anni e sei mesi; se l’abbandono, lo sversamento, il deposito o l’immissione nelle acque superficiali o sotterranee riguarda rifiuti diversi, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da cento euro a seicento euro”.