SALERNO, SI OPPONE AL TSO DELLA MADRE PRESO DA UN VIGILE CON LA PISTOLA

0

Si oppone al ricovero della madre a colpi di coltello: aggredisce anche un Vigile, è dissuaso con la pistola Nel pomeriggio di oggi, a Pellezzano, personale della locale Stazione Carabinieri, unitamente ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Mercato San Severino, ha tratto in arresto Michele Napoli, 42enne già noto alla giustizia, responsabile di minaccia e violenza a Pubblico Ufficiale, tentato omicidio e porto illegale di arma da taglio. L’uomo, intorno alle 13, nel tentativo di impedire lo svolgimento di un trattamento sanitario obbligatorio nei riguardi della madre affetta da disturbi psichiatrici, con accompagnamento presso il Centro di Igiene Mentale di Salerno, ha dapprima squarciato i copertoni di un’autovettura della Polizia Municipale e di un’ambulanza del 118 con un coltello a serramanico, poi ha aggredito Antonio Mazzarelli, Ispettore dei Vigili Urbani di Pellezzano, sferrando alcuni fendenti al suo indirizzo. L’Ispettore, nel tentativo di dissuadere l’aggressore, ha estratto l’arma d’ordinanza esplodendo tre colpi in aria senza ottenere alcun risultato, per poi esploderne un quarto verso terra che ha colpito la parte inferiore della gamba destra del malvivente che, a quel punto, si è dato alla fuga con un ciclomotore, ma è stato rintracciato e neutralizzato dopo pochi minuti dai Carabinieri nel frattempo allertati. Il coltello a serramanico è stato sottoposto a sequestro. All’uomo, visitato dai medici dell’ospedale di Salerno, è stata riscontrata una “ferita d’arma da fuoco legione anteriore gamba dx senza ritenzione di proiettile”, con prognosi di 10 giorni. Ora è in carcere.