AMALFI, GLI PIOVE IN CASA DAL 2002. PROTESTA IN TRIBUNALE PER IL RINVIO

0

Amalfi, un’udienza penale movimentata quella di oggi che si è tenuta nel tribunale della Costiera Amalfitana. Un imputato invece di essere contento del rinvio ha protestato. Vincenzo Fusco di Furore proprietario de La Vela, uno stupendo bed and
breakfast sulla strada da Agerola al di sopra di Praiano, in quell’aula è entrato decine di volte dal 2002. L’udienza, tenuta dal Giudice Ricciardi di Salerno, considerato un magistrato intransigente, ha visto una serie di dibattimenti che hanno trascinato le cause fin dopo le 15. Uno stress per il personale del tribunale, gli avvocati, e lo stesso magistrato, che si ritrovano chiusi in un’aula dalle 9 di mattina. Ma anche per gli imputati di cui uno in particolare ha sorpreso l’uditorio “Che giustizia è questa, io aspetto dal 2002 e mi piove in casa” ha tuonato in tribunale “Faccia rappresentare le sue istanze dall’avvocato nelle dovute forme” ha replicato inflessibile il magistrato. Un atteggiamento quello di Fusco che ha incuriosito, come mai un imputato si presenta in udienza e non tenta la carta della prescrizione? “Io ho ragione – spiega Fusco a Positanonews -, vorrei fare la mia causa e spiegare le mie ragioni, ma finchè non si va in dibattimento mi ritrovo con la casa che ci piove dentro. Sono sicuro di non aver fatto abusi ma per dir questo dovremmo discuterne e l’udienza non si fissa mai.”

Lascia una risposta