GAGLIANO, PER LA STRADA INTERROTTA A PRAIANO DILETTANTI ALLO SBARAGLIO

0

In merito all’andamento dei lavori, recentemente assegnati, per la messa in sicurezza del costone roccioso al km 22 della SS 163 Amalfitana nel comune di Praiano è intervenuto il Consigliere Regionale del Mpa Salvatore Gagliano, Presidente della Commissione Statuto, che ha dichiarato: “Quanto si sta verificando a Praiano relativamente al risanamento del costone roccioso pericolante è semplicemente da definirsi: dilettanti allo sbaraglio.


Sono trascorsi 9 giorni dall’assegnazione dei lavori  e non esiste un minimo di regolamentazione che, in maniera ufficiale, faccia comprendere gli orari di chiusura della SS. 163 e la durata dell’esecuzione dei lavori, visto che sono iniziati a singhiozzo e pare si lavori solo durante il normale orario lavorativo e non si vada oltre. In casi come questi, di somma urgenza, sicuramente, i lavori non possono essere eseguiti solo durante l’orario normale, ma ben oltre.


Apprezzo gli sforzi del Sindaco di Praiano, che sollecita l’intervento degli Enti preposti, che non deve essere un atto di cortesia, ma è un sacrosanto dovere essere presenti e regolamentare tale situazione.


Non è possibile utilizzare la strada che costeggia il mare, di estrema pericolosità, per far passare ragazzi, addirittura di minore età, e, fra l’altro, quella stradina potrebbe essere, presumibilmente, sprovvista dei requisiti di sicurezza, considerate le ultime mareggiate. Non a caso, di recente, abbiamo assistito ad una tragica morte di una signora napoletana, risucchiata in mare dalle onde,


Che si organizzi un sistema di trasbordo con un servizio pullman, dallo spiazzo che conduce alla spiaggia di Praia, e si consenta il passaggio ai pedoni in determinate ore, di prima mattina e al ritorno dalla scuola, regolamentato da persone che ne abbiano titolo. Tale lavoro potrebbe essere coordinato da uno specifico corpo di vigilanza, considerato che il Comune di Praiano dispone di una sola unità per il corpo di polizia municipale. Insomma la Costiera Amalfitana, famosa nel mondo per le sue bellezze, non può arenarsi di fronte ad un simile problema. I tempi dei lavori dovrebbero essere quantificati in circa 30 giorni e non è possibile ipotizzare che luoghi importanti, come Praiano e Positano, possano restare isolati dal resto della Costa.


L’augurio di una soluzione immediata e tempestiva affinchè gli studenti di Praiano e Positano non corrano realmente il rischio di compromettere l’anno scolastico a causa di situazioni indipendenti dalla loro volontà. Fra l’altro, a giorni si innesterà anche il grave problema occupazionale. Infatti, inizieranno ad aprire le grosse strutture turistiche ed esiste il rischio concreto che i titolari delle stesse, proprio a causa di tali disagi, potrebbero optare per un rinvio dell’apertura con seri danni a livello occupazionale, facendo, di fatto, aumentare lo stato della crisi.


Naturalmente, di tutto ciò informerò il Sig. Prefetto, la Regione Campania e la Direzione dell’Anas, competente territorialmente”.