Vico Equense – Rilancio del Faito, al via il Mediflorfestival

0

Promuovere il Monte Faito e riportare all’attenzione del pubblico internazionale l’antico splendore di un patrimonio naturalistico, abbandonato inspiegabilmente, che ha le potenzialità per diventare un punto di incontro per l’interscambio di culture diverse. Questi i principali obiettivi del progetto “Oceanoverdefaito” ideato e promosso dal Comune di Vico Equense che, già nel mese di settembre 2008, è stato sottoposto all’attenzione di Ministeri, Regione Campania e Provincia di Napoli ottenendo numerosi riconoscimenti. Si terrà giovedì 5 marzo, ore 17.00, presso la sala consiliare del Comune, la presentazione della prima manifestazione inserita nel progetto. “Mediflorfestival” è il suo nome, si svolgerà a Faito dal 15 al 21 giugno e riunirà espositori provenienti da tutta Italia tra florovivaisti, floricoltori, aziende specializzate nell’arredo giardino, pittori, fotografi e designer. Sarà, infatti, una mostra mercato nazionale di piante agrarie ornamentali, floro-vivaismo, sementi e attrezzature per giardinaggio durante la quale troveranno spazio anche convegni, spettacoli, escursioni momenti culturali in cui verrà approfondito il tema principale dell’evento, la rosa. Una settimana interamente dedicata ai fiori che coinvolgerà non solo gli operatori del settore ma anche tutti gli amanti della natura. Un’iniziativa in perfetta linea con il programma di rilancio del Faito per cui sta lavorando il Comune e per il quale ha vinto una grande battaglia la scorsa settimana. Dopo un incontro tra Provincia e Comuni di Vico Equense, Castellammare di Stabia e Pimonte l’assessore provinciale Giovanna Martano si è impegnata, infatti, a modificare il protocollo d’intesa stipulato tra  l’Amministrazione provinciale di Napoli e la Regione Campania che assegnava la gestione del Faito all’Ente Parco dei Monti Lattari, prevedendo l’inclusione dei tre Comuni.


“La manifestazione Mediflorfestival si propone di valorizzare la filiera di settore- spiega Luigi Salvato, direttore generale del Comune di Vico Equense e promotore dell’iniziativa- e la sua capacità di integrarsi in un contesto urbanistico di grande pregio architettonico e ambientale come è appunto quello del Faito. Mira a promuovere la cultura del verde e del giardinaggio, l’uso di materiali idonei ed ecologici, la conoscenza delle piante e delle tecniche nuove ed antiche di coltivazione. Vuole rappresentare il volano per una nuova cultura dell’attività florovivaistica  anche con l’intento di favorire l’inizio di attività occupazionali rivolte alla produzione della rosa”.