Costiera Amalfitana : sequestrati oltre 700 metri quadri di manufatti illeciti

0

Abusivismo edilizio: sequestrati oltre 700 metri quadri di manufatti illeciti. Ventuno persone denunciate dai Carabinieri in Costiera.

 

Anche il mese di febbraio appena conclusosi, è stao denso di controlli: i Carabinieri della Costiera Amalfitana, infatti, hanno continuato nell’instancabile azione di controllo finalizzata al contrasto del dilagante fenomeno dell’abusivismo edilizio, riscontrando ancora violazioni ai vincoli architettonici e paesaggistici imposti dal D.P.R. 380/2001.

Gli uomini delle Stazioni di Amalfi, Positano, Ravello e Tramonti, su specifiche direttive del Comando Compagnia di via Casamare, hanno accertato dieci casi di irregolarità per le quali ventuno persone sono state denunciate “a piede libero” alla Procura della Repubblica di Salerno: si tratta di proprietari, direttori dei lavori, impresari edili. 

I comuni ove sono stati rinvenuti cantieri non in regola sono quelli di Amalfi, Positano, Praiano, Scala e Tramonti: tutti gli abusi sono stati commessi in private abitazioni ovvero in fondi agricoli di proprietà e si tratta – come sempre – di edilizia speculativa finalizzata all’aumento di volumi ovvero alla realizzazione di piccoli manufatti, non per necessità ma per arricchire di ulteriori comodità gli immobili e/o le loro pertinenze.

Più di 700 metri quadri complessivamente sequestrati: settecentomila euro circa il loro valore.