Solidarietà al maestro Roberto De Simone

0



 



E’ nello stile dei padroni arroganti, ma questo ormai non sorprende più. Un Velardi qualsiasi che si permette di “strattonare” e di redarguire al limite dell’ingiuria e  dell’offesa personale , il maestro De Simone perché ha ritenuto giusto ritirare il suo progetto su l’istruzione musicale nel ‘700, poiché nessuno aveva avuto il buon gusto di avvertirlo, che sarebbero stati altri a gestirlo: persone fidate mandate direttamente dall’assessore. Ha fatto bene Riccardo Muti ad indignarsi: è vergognoso il modo con cui si tratta una personalità così alta della cultura a Napoli e non è stato il solo ad essere stato trattato così da Claudio Velardi . Ha fatto bene il maestro Roberto De Simone a uscirsene in tempo, a lui tutta la solidarietà ed il rispetto che si deve ad un uomo che ha reso grande e autentica l’immagine di Napoli, l’arte e la cultura vera di questa città, e non certo le manifestazioni gastronomiche danzerecce dell’ assessore. Vorrei solo ricordare, e la notizia è stata riportata con tanto di fotografia sul Corriere del Mezzogiorno di Sabato 21u.s., il livello altamente professionale dei tecnici dell’assessore, che – al BIT di Milano- hanno illustrato le bellezze della Punta Campanella fotografando e mostrando invece capo Palinuro. Evviva la precisione e la documentazione del grande staff di tecnici.


 


franco cuomo

Lascia una risposta