VICO EQUENSE, CADE L´ULTIMO DIAFRAMMA DELLA GALLERIA DI SEIANO

0

Vico Equense – Un’altra importante tappa nella corsa verso il completamento della galleria tra Pozzano e Seiano. Ieri (sabato, ndr) a mezzogiorno gli operai del consorzio che sta realizzando il completamento della maxiopera pubblica appaltata dall’Anas hanno fatto cadere l’ultimo diaframma di roccia, spesso circa un metro, all’altezza della stazione della Circumvesuviana della Scrajo. Complice la giornata di sole, la luce dall’apertura di circa due metri di diametro ha subito illuminato il tratto finale della galleria «Scrajo 1», una delle quattro sezioni cha compongono il tracciato nel tunnel che ad opera completata raggiungerà quasi i cinque chilometri di lunghezza. La complessa opera pubblica prevede in tutto quattro tunnel tra i comuni di Castellammare e Vico Equense. Il primo denominato Pozzano, lungo 1.100 metri, il secondo Capo d’Orlando di 1500 metri, e gli ultimi due denominati Scrajo 1 (590 metri) e Scrajo 2 (390 metri). A ciò bisognerà aggiungere i 1.200 metri che andranno del tutto ristrutturati nell’attuale galleria Scrajo-Seiano e di cui sono cominciate le opere di adeguamento. Nei prossimi giorni sarà abbattuta la parete rocciosa che in parte separa ancora la nuova galleria con l’esterno ed avranno inizio le opere di consolidamento e posizionamento del breve tunnel artificiale che collegherà la Scrajo 1 con la Scrajo 2 che poi si immetterà nell’attuale tunnel di Seiano. Dopo la chiusura della galleria di Seiano dello scorso 8 gennaio, sul vecchio tracciato proseguono le opere che riguardano le piazzole di emergenza. Completato il prolungamento da 30 a 46 metri di lunghezza per tre di larghezza della piazzola in direzione Sorrento. Effettuate le prime verifiche costruttive e le indagini geologiche per monitorare lo stato della galleria e programmare con esattezza le opere da realizzare a partire dal 15 ottobre quando scatterà la seconda finestra di chiusura, dalla durata semestrale, del tunnel di Seiano per permettere anche la realizzazione del nuovo impianto antismog la cui centrale operativa, unica per tutto il tunnel Pozzano-Seiano, è ubicata nei pressi della cava limitrofa alla statale sorrentina in località Bikini. «Credo che dopo le operazioni in corso – spiega Vincenzo Pizzolante, direttore tecnico della Sorrentina Due scarl, società che sta realizzando la fase costruttiva – saremo pronti per partire subito il 15 ottobre conoscendo tutti i segreti del tunnel di Seiano, realizzato oltre trent’anni fa con tecniche ormai superate. Posso confermare che il nuovo tracciato sarà all’avanguardia e diventerà una galleria tra le più funzionali a livello europeo. L’abbattimento del diaframma dello Scrajo rappresenta un segnale forte sul rispetto del calendario dei lavori». (Umberto Celentano il Mattino)