BRUNETTA E TITTI, SAN VALENTINO IN COSTIERA AMALFITANA

0

Un San Valentino speciale per il Ministro Renato Brunetta a pranzo alla Torre Normanna a Maiori in Costiera Amalfitana con la sua compagna Titti. Il Ministro più apprezzato dal Governo Berlusconi ha così scelto la Costa d’ Amalfi per il suo romantico San Valentino. Brunetta, che ha casa a Ravello, si è anche fermato a Minori dove si è fermato e si è impegnato con l’amministrazione a seguire le pratiche di finanziamento per il rilancio del bene archeologico più importante della Costiera Amalfitana. Il Ministro Brunetta ha dato anche uno sguardo ai lavori dell”Auditorium di Ravello, ieri sul posto c’erano anche le telecamere della Rai ed il presidente della Fondazione Ravello il professor Domenico De Masi, che stava mettendo a punto la presentazione del programma del Ravello Festival alla Borsa del Turismo di Milano che si tiene in questi giorni. Gran riserbo per il pranzo alla Torre Normanna del Ministro con un menù romantico. I fratelli Proto hanno servito una serie di antipasti, pezzoghe al sale e i dolci di  De Riso, che non sono mancati.. Gli stessi poi arrivati a Sorrento per la proclamazione di cittadina onoraria di Sofia Loren. Una bella giornata, anche grazie ad un sole splendido, per la Divina nonostante tutte le frane di questi giorni e le chiusure di varie vie d’accesso che hanno praticamente sottratto tre collegamenti su quattro a tutta la Costiera Amalfitana raggiungibile da Praiano a Maiori solo attraverso il Valico di Chiunzi. Proprio in questi giorni l’innovazione digitale per modernizzare e rendere più efficiente la Pubblica amministrazione è consulatabile via Internet. Il ministero della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione ha messo online tutti gli aggiornamenti sull’attuazione del «Piano E-Gov 2012» sul sito del Ministero. In particolare è possibile conoscere lo stato di avanzamento di 15 progetti strategici finora monitorati relativi ai diversi obiettivi settoriali, territoriali, sistemici, internazionali. Ma Brunetta è conosciuto anche come l’anti sindacato per eccellenza, e contesta anche i dati dell’ultimo sciopero. “Io mi sono rotto di questa storia, nella quale ciascuno dà le cifre che vuole. L’unico ad avere i dati ufficiali sono io perché mi arrivano dalle singole amministrazioni. Bene: ha scioperato il 7,41 per cento degli statali, contro il 25 per cento che ha la tessera Cgil. Davvero siamo di fronte a un accanimento terapeutico della Cgil nei confronti dei suoi iscritti!”. L’ultima provocazione agli scioperanti che devono restituire gli aumenti dello stipendio, ma perchè lo ha detto? “Perché coerenza politica e morale vorrebbe che chi non è d’accordo con il contratto restituisca i 70 euro di aumento che riceverà dalla prossima busta paga – ha detto il Ministro Brunetta a Repubblica -. Perché la Cgil non protesta contro le Regioni o i Comuni che non hanno ancora rinnovato i contratti e che se tutto andrà bene lo faranno entro l’estate? Perché le Regioni e gli altri enti locali non hanno anticipato gli aumenti come permette una norma della Finanziaria? Chi è dalla parte dei lavoratori? E chi è contro: Brunetta, che ha messo tre miliardi per i contratti degli statali, o Epifani?”.  La risposta, tipica del Ministro Brunetta, non fa una grinza. Ma oggi il Ministro Brunetta ha sospeso per un giorno dalla politica e si è goduto il sole della Costiera Amalfitana, splendida nella sua bellezza.. almeno finchè non crolla tutta…Sperando che se ne accorga o che glielo dicano. Per la Costiera l’emergenza frana è continua. E’ diventata una costante che rende impossibile la vita ai poveri mortali che la abitano..


Michele Cinque


 

Lascia una risposta