MAGIA IN COSTIERA AMALFITANA CON MI ILLUMINO DI MENO, LE FOTO

0

Alle 18 in punto la Costiera amalfitana ha spento le sue luci. Uno spettacolo insolito e suggestivo che nel Comune di Scala è stato salutato dalle voci gioiose di circa cinquecento ragazzi delle scuole che hanno aderito all’iniziativa M’illumino di meno.


 Alla stessa ora in molte città italiane e straniere c’è stato lo spegnimento simbolico delle luci e dei dispositivi elettrici non indispensabili. Tanti hanno aderito alla mobilitazione per il risparmio energetico “M’illumino di meno”, giunta alla quinta edizione consecutiva, Le manifestazioni che si sono tenute nei vari paesi e città sono state trasmesse in diretta da Caterpillar, il programma di Radio2 che promuove l’evento.


Gioco di luci a Scala. Foto Antonio Salsano
Gioco di luci a Scala. Foto Antonio Salsano



La Costiera amalfitana che ha aderito e risposto in modo egregio all’iniziativa, ha avuto un inviato davvero speciale: la giornalista Maria Rosaria Sannino.


L’esperienza, la professionalità e, soprattutto l’amore per la sua terra, le hanno permesso di trasmettere l’entusiasmo e il calore della piazza di Scala, nonostante la temperatura quasi polare.



In Piazza Duomo a Scala, illuminata solo dal fuoco dei giocolieri, i ragazzi hanno ballato e cantato l’inno di Caterpillar, mentre i più romantici si sono affollati sul belvedere per cercare immagini irripetibili: scorci della Divina Costiera illuminati solo dalla luna immersa in un brulichìo di stelle. . Una serata davvero magica.


Cetara al buio. Foto Marino Casini
Cetara al buio. Foto Marino Casini



Al “silenzio energetico” hanno aderito Scala, Ravello, Vietri sul mare, Cetara, Maiori, Minori, Amalfi, Positano, Praiano , Conca dei Marini, Furore, Tramonti, e il comune di Atrani che ha riacceso le luci solo intorno alle 20.



Un segno tangibile di quanto la Costiera sia sensibile ai temi dell’energia sostenibile, tra l’altro già dimostrata con il Patto dei Sindaci sottoscritto a Bruxelles. Tutti concordi per lanciare un messaggio di innovazione, sobrietà e responsabilità, che è anche una risposta concreta alla crisi economica mondiale che la società sta vivendo. I conduttori di ‘Caterpillar’, Massimo Cirri e Filippo Solibello, chiederanno nuovamente ai loro ascoltatori di dimostrare che esiste un enorme e sotto utilizzato giacimento di energia pulita: il risparmio.


Cetara al buio. Foto Marino Casini
Cetara al buio. Foto Marino Casini


Contando solo l’Italia, alle 18 è stato registrato un taglio di 500 MW, pari ad un consumo di 8 milioni di lampadine, mentre l’anno scorso la riduzione era stata di 400 MW.


 Collegata a M”illumino di meno c’è un’altra iniziativa che vedrà protagnosti i ragazzi della scuola  media: la prima edizione del Premio “Insieme a Caterpillar“, promossa dal Comune di Scala ed il Progetto Pegaso.


Ravello in penombra. Foto Giuseppe De Rosa
Ravello in penombra. Foto Giuseppe De Rosa


I ragazzi interessati potranno presentare un propriio lavoro entro il 28 febbraio 2009 ed inviarlo all’indirizzo di posta elettronica insiemecaterpillar@progettopegaso.org.


Giochi e canti in piazza a Scala. Foto Antonio Salsano
Giochi e canti in piazza a Scala. Foto Antonio Salsano


 


Si ringrazia per le foto: Antonio Salsano, Giuseppe De Rosa, Marino Casini. 


 Eleonora Gitto www.ecostiera.it