DI SALERNO ED AVVOCATO LA NUOVA ATTRICE DI TINTO BRASS

0

Tinto Brass è pronto a fare uscire il suo nuovo film “Ziva” con una attrice salernitana, di madre di Soverato in Calabria e padre di Salerno, avvocato e psicanalista nella vita, Caterina Varzi.  Il regista più porcello del cinema italiano definisce il suo ultimo (capo)lavoro “un pamphlet contro la guerra”. Il film racconta infatti di una una ragazza che fa la guardiana di un faro in un’isola della Dalmazia, durante la Seconda guerra mondiale, e convince tre soldati di diverse nazionalità a disertare. E in un’intervista il regista a La Stampa dice: «O il mondo lo salvano le donne, o va del tutto a puttane». A recitare la parte della salvatrice è Caterina Varzi, non un’attrice, tantomeno hard, ma nientemeno che un’avvocatessa e una psicanalista. E se Tinto riesce a fare un film erotico sulla Seconda guerra mondiale non è da meno guando il giornalista la butta in politica e gli chiede se gli piace Obama. «Molto – risponde- Anche sua moglie: ha queste movenze afro-cubane, un bel sedere che agita benissimo. Pure Sarah Palin non era male, sembrava darsi molto da fare».