Napoli, addio sogni di gloria contro il Chievo non basta Lavezzi

0

VERONA – Torna a sorridere il Chievo, mentre il Napoli formato trasferta continua a non convincere. Terzo successo stagionale per i veneti, che in casa non vincevano dalla prima giornata. Nel 2-1 del Bentegodi decidono i due rigori realizzati alla perfezione da Marcolini, intervallati dalla prodezza di Lavezzi, uno dei pochissimi a salvarsi tra i partenopei. E che domenica prossima, in casa contro la Roma, non potranno disporre di Hamsik, espulso per proteste al 10′ della ripresa. Il cammino verso la salvezza è ancora lunghissimo, ma adesso l’ultimo posto è quantomeno in condominio con la Reggina; il Napoli invece fallisce ancora una volta la prova di maturità e con questo ruolino il sogno Champions rischia di rimanere tale.

Rispetto alle attese Di Carlo cambia un po’ tutto: in difesa sceglie Frey per Moro e Morero per Mandelli; in mezzo Rigoni e Pinzi prendono il posto dell’attesa coppia Italiano-Bentivoglio mentre è confermato il duo offensivo Pellissier-Esposito. A vedere il primo tempo il tecnico Di Carlo sembra avere ampiamente ragione: perchè, complice un Napoli irriconoscibile, i veronesi dominano in lungo e in largo. Passando in vantaggio già all’8′ con Yepes, che sfrutta una disattenzione della retroguardia partenopea battendo in due tempi Gianello sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il difensore colombiano, però, è in leggero fuorigioco, bravo l’assistente di Farina. Il pericolo scampato non sveglia il Napoli: eppure, Iezzo a parte, Reja a disposizione tutti i big, da Hamsik a Lavezzi (cui affianca Denis e non Zalayeta).





Lontano dal San Paolo non è Napoli vero. E allora il Chievo continua a imperversare, sfiorando con Esposito (tiraccio alto al 16′) la rete dell’1-0. Dopo un altro gol annullato a Pellissier (anche qui giustamente) e un rigore reclamato da Esposito per il “sandwich” Cannavaro-Contini, Farina al 32′ vede bene una spinta di Contini su Pellissier. E’ rigore che Marcolini, col sinistro, trasforma con grande freddezza: vantaggio Chievo, che più meritato non si può. La reazione del Napoli non arriva, Reja spera di scuotere i suoi negli spogliatoi: lo “ascolta” solo Lavezzi, che all’8′ decide di fare tutto da solo, penetra in area e di sinistro trova un angolo imparabile per Sorrentino. El Pocho fa la differenza, e in un certo senso la fa anche Hamsik, che due minuti dopo si fa espellere per proteste per un fallo non fischiato da Farina a centrocampo su Lavezzi. Paradossalmente, però, in dieci il Napoli si compatta e per il Chievo diventa tutto più difficile. Sterile dominio del possesso palla, e l’occasionissima ce l’ha Zalayeta (entrato da poco per Denis): strepitoso Sorrentino. Quando Farina espelle Morero per doppia ammonizione, l’1-1 sembra ormai certo: invece un’ingenuità di Rinaudo su Bentivoglio (subentrato a Rigoni) induce l’arbitro di Novi Ligure a fischiare il secondo rigore per il Chievo (32′). Come nel primo tempo Marcolini spiazza Gianello per il 2-1. Girandola di cambi: il Napoli con Russotto crea una buona occasione, poi è Maggio di testa a mettere in crisi la difesa clivense ottenendo però soltanto un calcio d’angolo.angella si divora un’occasionissima in contropiede mandando Di Carlo su tutte le furie. E al 48′ serve un super Sorrentino per evitare il clamoroso pareggio su conclusione di Lavezzi. L’unico “da Champions” in un pomeriggio da archiviare per il Napoli.

CHIEVO-NAPOLI: 2-1

CHIEVO (4-4-2): Sorrentino; Frey, Morero, Yepes, Scardina; Luciano (30’st Mandelli), Rigoni (20’st Bentivoglio), Pinzi, Marcolini; Esposito, Pellissier
(33’st Langella). In panchina: Squizzi, Moro, Italiano, Bogdani. Allenatore: Di Carlo

NAPOLI (3-5-2): Gianello; Cannavaro, Rinaudo, Contini; Maggio, Blasi (32’st Pazienza), Gargano, Hamsik, Vitale (30’st Russotto); Denis 5 (17’st Zalayeta, Lavezzi. In panchina: Sepe, Aronica, Mannini, Bogliacino Allenatore: Reja

ARBITRO: Farina di Novi Ligure

RETI: 32’pt Marcolini (rig); 8’st Lavezzi; 29’st Marcolini (rig) NOTE: pomeriggio freddo e piovoso, terreno in brutte condizioni, spettatori 10mila circa. Espulsi al 10’st Hamsik per proteste e al 26’st Morero per doppia ammonizione. Ammoniti: Contini, Luciano, Rigoni, Blasi, Rinaudo, Pinzi, Morero, Lavezzi. Angoli: 6-2 per il Napoli. Recupero: 1′; 4′.

                      inserito da Michele De Lucia


visita il mio blog


http://ilblogdimikidelucia.myblog.it


 

Lascia una risposta