Standing ovation per Ilaria Iaquinta e Giacomo Serra.

0

Standing ovation per Ilaria Iaquinta e Giacomo Serra per “Canto di Natale – Concerto di fine anno a Cantalupo nel Sannio”


 


L’Associazione Culturale “PRO CANTALUPO” ha promosso “CANTO DI NATALE – Concerto di fine anno a Cantalupo nel Sannio – Isernia” ed ha fatto centro, perché il pubblico che riempiva totalmente la Chiesa del Salvatore ha gradito moltissimo esecuzioni ed interpretazioni promuovendo alcune “standing ovation”.


La Chiesa di San Salvatore, nel centro storico della comunità, ha accolto, quindi, Sabato 27 Dicembre 2008, il soprano Ilaria Iaquinta, de “La Fenice” di Venezia e al pianoforte Giacomo Serra del Teatro ”San Carlo” di Napoli, che hanno incantato sottolineando la poesia che è nella musica e nei versi di composizioni di alto livello.


 


Questo il programma dettagliato della serata-evento, che è stato molto applaudito, e calorosamente, da un pubblico veramente entusiasta: BACH ARIA SCHUBERT STANDCHEN BRAHMS NINNA NANNA ZIGEUNER LIED WOLF ELFENLIED SCHUBERT IMPROMPTUS OP. 90 N°3 FAURE LE BERCEAUX PUCCINI O MIO BABBINO CARO GIORDANO CARILLON DE NOEL FRANZ XAVIER GRUBER STILLE NACHT ANONIMO QUANDO NASCETTE NINNO SANT’ALFONSO MARIA DE’ LIGUORI TU SCENDI DALLE STELLE LlOYD WEBBER, F. LOEWE/A. J. KERN MEDLEY.


 


C’erano, tra il pubblico, l’attiva Annamaria Leonetti, l’architetto Federica Corrado, la musicista Andreina Di Girolamo, dell’Associazione “Amici della Musica” di Isernia, l’artista iperspazialista Maria Pia Daidone, l’artista “madi” Vincenzo Mascia, il gastroenterologo Vittorio Cosenza con Ursula ed amici e tra gli organizzxatori Addolorato D’Ippolito, Maria Grazia Del Riccio e la tenace Alba Crivellone della “PRO CANTALUPO” che hanno applaudito insieme a tanti altri e allo stesso Sindaco del Comune di Cantalupo nel Sannio, Claudio Biondi, che alla fine della serata, dopo il “bis” ha ringraziato gli artisti e sottolineato che era ancora preso dai brividi per la grande musica ascoltata, affrontata con squisito talento da Ilaria Iaquinta e Giacomo Serra.


 


Ilaria Iaquinta ha studiato canto lirico presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli. Si è diplomata nel luglio 2002. Ha, inoltre, seguito diversi corsi di perfezionamento con i Maestri: Mirella Freni, Elio Battaglia, Pierre Thirion-Vallet. Da diversi anni approfondisce lo studio cameristico con il M° Antonio Florio. Si è più volte esibita presso il Centro di musica antica “Pietà dei Turchini” eseguendo un repertorio cameristico, francese e tedesco. Nel 2002 ha vinto il 1° premio al concorso “Don Matteo Colucci città di Fasano” nella categoria “Musica da camera”, il 2° premio al Concorso Napolinova. Nel 2004 è stata tra i vincitori del Concorso lirico “Francesco Albanese”. Ha inciso un brano inserito nella collana “cd” dell’ “Enciclopedia italiana dei compositori contemporanei” (ed. Pagano). Svolge un’intensa attività concertistica. Ha cantato, tra l’altro, presso la “Sala Scarlatti” del prestigioso Conservatorio di Napoli, al “Festival di Ravello”, alla rassegna “Concerti di primavera” presso la Chiesa Evangelica Luterana, a manifestazioni della Provincia e del Comune di Napoli, alla “Festa della musica” di Fiesole. Nel 2004 ha interpretato il ruolo di Agata nell’Opera Buffa “Le Cantatrici Villane” di Valentino Fioravanti al “Teatro Savoia” di Campobasso. Nello stesso anno è stata la protagonista dell’Opera buffa “La Locandiera” di P. Auletta nell’ambito delle manifestazioni musicali della Valle Caudina. Nel 2005 ha eseguito, in prima assoluta a Napoli, liriche della compositrice Matilde Capuis, nella Chiesa Evangelica Luterana. Sempre presso la Chiesa Luterana si è esibita per la rassegna musicale “Concerti di primavera” eseguendo un significativo repertorio di “operetta e musical”. Nel 2006 ha eseguito il Gloria di Vivaldi nella Chiesa di Santa Maria del Popolo di Roma, nella Chiesa di San Sisto a Piacenza (Rassegna Farnesiana) e nella Chiesa di SS. Marcellino e Festo di Napoli per l’Associazione Scarlatti. Ha partecipato, come corista, a numerose esibizioni in campo internazionale tra cui: l’opera “Carmen” di Bizet presso lo “Stadttheater” di Monaco di Baviera, Concerto di Natale a Colonia presso la “Kolner Philarmonie” e al “Festival di Saint Denis” a Parigi. Nel 2000 ha partecipato all’Opera-film in mondovisione “Traviata a Paris” con la direzione del grandissimo M° Zubin Metha e la regia del compianto Giuseppe Patroni Griffi, che ebbe particolare successo e soltanto da quest’estate disponibile in “dvd” nei music-points. Ricorda con particolare affetto gli incontri con Bruno Vespa e lo scomparso Paolo Fraiese, corrispondente della RAI, a Parigi, che all’interno di una striscia quotidiana di collegamento commentava il lavoro svolto dall’equipe. Ha collaborato con il “Teatro Rendano” di Cosenza e il “Teatro Verdi” di Trieste. Recentemente ha vinto l’audizione per artista del coro alla “Fondazione Teatro La Fenice” di Venezia e segnaliamo che è stata il 10 ed 11 settembre 2007 in Piazza San Marco con il grande coro veneziano per il concerto di Ennio Morricone, autore d’indimenticabili musiche da films. L’incanto della voce del soprano Ilaria Iaquinta viene seguito da un pubblico entusiasta. Segnaliamo che il bravissimo soprano Ilaria Iaquinta collabora con il M° Giacomo Serra.



Giacomo Serra è da tredici anni maestro di sala del “Teatro San Carlo” di Napoli. Ha collaborato al pianoforte con importanti direttori, quali Daniel Oren, Gustav Kuhn, Giuseppe Sinopoli, Mitislav Rostropovich, Jeffrey Tate e molti altri in opere italiane e straniere (Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Wolfgang Amadeus Mozart, Richard Strauss, Dmitrij Dmitrievic Sostakovic, Richard Wagner, Leós Janácek). All’attività di maestro sostituto affianca l’attività di pianista solista e da camera con particolare attenzione al “Lied” tedesco per voce e pianoforte. E’ docente di ruolo al Conservatorio di Musica di Potenza. Ilaria Iaquinta e Giacomo Serra collaborano insieme da alcuni anni dedicandosi in particolare al repertorio liederistico tedesco (Mozart, Schubert, Schumann, Brahms, Wolf), alla musica francese (Fauré, Debussy), spagnola, italiana contemporanea (Matilde Capuis), su cui interverremo, prossimamente, con una dettagliata nota, e al repertorio della tradizone folkloristica (R. Seeger, Theodorakis). Ultimamente hanno svolto un’intensa attività concertistica, tra cui ricordiamo la partecipazione alla XII^ edizione dei “Concerti al Cocumella”, ai “Concerti a Villa Campolieto” e al “Goethe Institut”, al “Concerto per il Giorno della Memoria”.



Ricordiamo che i due artisti hanno già raccolto un primo successo in Molise con il concerto intitolato “Musica della speranza: I compositori perseguitati dalle dittature nel ‘900”,  Sabato 12 gennaio 2008,  al M.A.C.I. – Museo Arte Contemporanea Isernia – Palazzo della Provincia di Isernia, per la Stagione 2008 curata dagli “Amici della Musica” di Isernia ed ora con “Canto di Natale – Concerto di fine anno a Cantalupo nel Sannio” hanno replicato addirittura godendo di alcune “standing ovation”.
Il  concerto di livello internazionale del Duo Iaquinta-Serra è stato storico per Cantalupo nel Sannio (IS).


 


Maurizio Vitiello