Vico Equense: Sequestrati 35 chilogrammi di botti di capodanno.

0

Vico Equense: Sequestro fuochi di artificio.


di Vincenzo Maresca.


Vico Equense. Primo sequestro di botti di capodanno sul territorio della penisola sorrentina ad opera dei militari dell’Arma che in pieno centro urbano fermano un’auto che nel bagagliaio, ben occultati, trasportava circa 35 chilogrammi di fuochi d’artificio. Denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata un 51enne del posto, tra l’altro già noto alle forze dell’ordine per precedenti reati contro il patrimonio. Lo stop all’auto sospetta è stato intimato poco dopo la mezzanotte da una pattuglia radiomobile dei carabinieri di Sorrento coordinati dal capitano Massimo De Bari che in via Filangieri, nel pieno del centro urbano di Vico Equense a poca distanza dalla centralissima piazza Umberto I, hanno fermato il 51enne provvedendo alla perquisizione della vettura. Ben occultati all’interno del bagagliaio tra il vano della ruota di scorta ed alcuni mucchi di coperte i carabinieri hanno rinvenuto 16 confezioni di materiale esplodente e pirotecnico del genere razzi, classificati di quarta categoria, per un peso complessivo di circa 25 chilogrammi, una batteria da 36 fuochi pirotecnici classificati di quinta categoria per un peso totale di circa 5 chilogrammi e 7 micce per il collegamento di fuochi pirotecnici di fabbricazione artigianale, il tutto sprovvisto di licenze ed autorizzazioni che ne autorizzassero il trasporto. L’intero quantitativo per un peso di circa 35 chilogrammi è stato posto sotto sequestro mentre per il 51enne è scattata la denuncia in stato di libertà per detenzione illecita di fuochi pirotecnici. Avviate le indagini per risalire al luogo dell’acquisto ed alla destinazione dell’intero materiale probabilmente diretto alla vendita del mercato nero in occasione dell’imminenza delle festività natalizie.