Basket, under 19. La Pall. Costiera Amalfitana vince ma non convince

0

Pagani – La Folgore Nocera ospita nella palestra del Liceo Mangino, la P.C.A., reduce da una non proprio convincente vittoria in casa contro la Primavera Abatese. La serata è fredda, a dir poco gelida. Dopo trenta minuti di riscaldamento i ragazzi si preparano a disputare la partita. Il Fair Play “fra i giocatori”, è il vero protagonista della serata. La sportività si vede e come. Per gran parte del primo quarto, entrambe le squadre, sembrano mancare di grinta e reattività. La squadra ospite ne risente in modo maggiore. Il play Florio non ingrana subito la marcia, e i compagni, spaesati, non finalizzano sotto canestro, regalando preziosi contropiedi alla squadra avversaria. Entrambe le formazioni hanno sete di vittoria, punteggio povero, ma rovesciato più volte. Notevoli le triple di Florio (1) e Civale (2). Nocera tiene testa. Alla fine del primo quarto il tabellone segna 12:14. Nel secondo quarto la Folgore Nocera sfrutta l’altezza dei suoi ragazzi, facendo prevalere nelle giocate passaggi alti, che mandano a vuoto gli avversari. La squadra di casa sfrutta i punti deboli della P.C.A., arrivando indisturbata sotto canestro. Coach Matiello cambia gioco, entra Pastore come play, che regala palle preziose e invitanti a Florio, il quale ringrazia segnando altre 3 triple nel resto della gara. La P.C.A gioca bene ma non segna quanto dovuto. La Folgore Nocera improvvisa ma realizza. Rapporti proporzionalmente inversi, che rappresentano lo spirito della partita. Si va al riposo sul 29:38. Il terzo periodo di gioco è quello più prolifico, ma bugiardo, poiché la maggior parte dei punti messi a segno sono il prodotto di molti falli scattati per la non buona condotta. Al penultimo quarto il tabellone indica Folgore Nocera 44 – P.C.A. 61. Nel finale di partita, la squadra nocerina, crede ancora nella possibilità di vincere e continua a sognare per via delle incomprensioni fra Civale e Porpora. Neanche Proto, il protagonista della scorsa partita, riesce a lasciare un segno. E’ dunque Florio  trascina-squadra a riportare la Folgore con i piedi per terra. Alla fine vince la P.C.A. (52:76), eclissando una buona prova della Folgore Nocera.


“Abbiamo affrontato una partita basata sul lato tecnico – dichiara Coach Matiello – una prova molto dura. La partita ha portato alla luce la nostra principale carenza: la difesa. In allenamento lavoreremo certamente su questo, per migliorare il nostro rendimento, fino ad ora non ottimale. Inoltre non riusciamo a leggere in modo immediato il gioco, dobbiamo essere più reattivi. Per il resto,dico ai ragazzi, che hanno svolto un ottimo lavoro portando a casa i due punti”


 


Ufficio Stampa Pall. Costiera Amalfitana


Mario Apicella