NAPOLI: DE LAURENTIIS "SU INGAGGI NON ARRETRO"

0

Ieri  ai microfoni dela Rai  De Laurentiis fa marcia indietro sulla questione degli ingaggi,Ho i miei modi di pensare e vado avanti seguendo le mie idee e non quelle degli altri”. Secondo De Laurentiis “viviamo in un momento di grande recessione mondiale ed e’ estremamente importante dare un esempio a chi non arriva neanche all metà del mese.

Secondo un mio punto di vista sono d’accordo solo a metà con De Laurentiis,lui deve capire che il prezzo di un giocatore lo fa il mercato,e quindi deve adeguare gli stipendi,se no non si va da nessuna parte.  I giocatori devono continuare a giocare bene,a fine campionato si parlerà di ingaggi.


Il Napoli torna a volare e dopo il 2-0 al Siena e’ quarto in campionato, ma tutto questo non spingera’ il presidente Aurelio De Laurentiis a far marcia indietro sulla questione degli ingaggi. “In pochi anni ho fatto conoscenza di un mondo, quello del calcio, che non conoscevo – spiega il numero uno partenopeo ai microfoni Rai -. Ho i miei modi di pensare e vado avanti seguendo le mie idee e non quelle degli altri”. Secondo De Laurentiis “viviamo in un momento di grande recessione mondiale ed e’ estremamente importante dare un esempio a chi non arriva neanche alla meta’ del mese. Il calcio – dice – e’ uno sport popolare e se non facessimo certe scelte rischierebbe di diventare impopolare”. Il presidente del Napoli, dunque, per il momento non sembra intenzionato ad allargare i cordoni della borsa e rimanda a fine campionato ogni decisione sugli aumenti d’ingaggio. “Credo che in questo momento tutti debbano fare i conti coi propri bilanci. I giocatori dimostrino di essere all’altezza e se alla fine ci sara’ da fare dei regali non mi tirero’ indietro”. Poi De Laurentiis passa ad elogiare il suo Napoli e un Reja “offensivo” che nel secondo tempo ha inserito la terza punta (Denis) per cercare di scardinare la retroguardia senese. “Mi e’ piaciuto molto l’atteggiamento del nostro tecnico – spiega -. Il calcio e’ un gioco e bisogna saper rischiare. Ad un certo punto potevamo anche perdere ma lui ha gestito al meglio la partita. Chapeau!”. Il tecnico goriziano, dal canto suo, non puo’ che fare i complimenti ad una squadra che dopo aver collezionato un solo punto nelle ultime tre partite ha ripreso a volare: “Sapevamo che era una gara molto difficile. Il Siena e’ una squadra molto organizzata e che gioca bene chiudendo gli spazi centralmente, ma noi abbiamo dimostrato intelligenza e capacita’ di saper aspettare”. Secondo il tecnico partenopeo il 2-0 di oggi “e’ un risultato giusto e importante dal momento che venivamo da un periodo difficile sul piano dei risultati.
  Dovevamo riprendere a far punti e lo abbiamo fatto – continua -. Hamsik? Ha fatto un’ottima partita”.
 


                       inserito da Michele De Lucia


http://ilblogdimikidelucia.myblog.i