THAILANDIA RIPARTONO GLI AEREI, RESPIRO DI SOLLIEVO IN COSTIERA AMALFITANA

0

La Costiera Amalfitana, con il mondo intero, tira un sospiro di sollievo. Le migliaia di manifestanti che per una settimana hanno bloccato i collegamenti aerei della Thailandia hanno sgomberato, come promesso, i due aeroporti della capitale Bangkok. La compagnia di bandiera Thai Airways International prevede il ripristino del traffico aereo con un primo volo interno in arrivo al Suvarnabhumi International Airport alle 14, ora locale, da Phuket. Con la Thailandia la Campania ha un grosso scambio turistico grazie a Positano, Praiano, Capri e Amalfi. La Costiera Amalfitana, più che Sorrento ed altre località della Campania, ama svernare in Thailandia ed i toni sono sempre entusiastici. C’era molta preoccupazione per alcuni della Costiera (Rita Russo di Tramonti titolare del bar Di Dato ad Angri, che si trovava a Bangkok per il campionato mondiale di barman, 250 di Positano a Puckett altre centinaia che volevano partire, tanti di Capri con le ville oltre ai tanti italiania)  Lo scalo internazionale di Suvarnabhunmi dovrebbe riaprire ai voli internazionali venerdì, in concomitanza con l’81 mo compleanno di re Bhumibol Adulyadej. «Sarà riaperto entro il 4 dicembre a mezzanotte, ma non sarà operativo al 100%», ha detto Serirat Pasutanong, presidente facente funzioni dell’autorità Aeroporti thailandesi. Prosegue intanto il ponte aereo per riportare in Italia dalla Thailandia i turisti rimasti bloccati. Ieri l’arrivo con il primo volo charter a Fiumicino degli oltre 200 connazionali. Questa mattina ne sono arrivati altri 303 con un volo di linea della Thai (TG9449) partito dalla base militare di U-Tapao ed atterrato al Leonardo da Vinci poco dopo le 07. Un terzo volo speciale della compagnia thailandese con altri turisti italiani è programmato per venerdì con arrivo stimato intorno alle 06 a Fiumicino. Due voli della Thai, la compagnia di bandiera thailandese, proseguiranno oggi il rimpatrio degli italiani. Da venerdì voli da Bangkok «La situazione sta lentamente tornando alla normalità. Già da dopodomani si ricomincerà ad operare dall’aeroporto principale di Bangkok e il primo volo sarà quello per Roma». Lo ha detto questa mattina l’ambasciatore della Thailandia in Italia, Pradap Pibul Songgram, rientrato nella capitale con la moglie Napapaet ed altri 300 italiani con un volo speciale della Thai, la compagnia aerea thailandese. «Peccato che sia durato poco». Alcuni turisti italiani al rientro, hanno detto di essere stati assistiti dall’ambasciata italiana e di essere quasi dispiaciuti di aver lasciato la Thailandia così presto. Durante l’occupazione degli aeroporti sono stati sistemati in hotel con tutti i comfort.